Siamo abituati a sentire parlare spesso della Sicilia e dei suoi record. Stavolta il primato chiama in causa il 19enne Giovanni Cammilleri di Licata, in provincia di Agrigento. È lui il docente più giovane d’Italia.

Giovanni Cammilleri, dal banco alla cattedra

Il nostro viaggio alla ricerca della migliori storie di siciliani, parte oggi dall’Agrigentino. È originario di Licata, infatti, il docente più giovane d’Italia, che a 19 anni era già seduto dietro una cattedra.

Una salto velocissimo dal banco di scuola alla cattedra, dunque. La sua storia parte dall’Istituto Fermi di licata, dove si è diplomato due anni fa. Giovanni Cammilleri, dunque, è stato assegnato come insegnante tecnico pratico di laboratorio di Chimica e Fisica prima all’istituto Alcide De Gasperi di Borgo Valsugana e poi nell’istituto Maria Curie di Pergine Valsugana, in provincia di Trento.

Un primato davvero particolare, raggiunto subito dopo la maturità. Per riuscirci, ha conseguito i 24 Cfu necessari per l’insegnamento, che gli hanno consentito di ottenere il posto così presto. C’è voluto molto impegno sui libri, ma ne è valsa la pena, visto il risultato più che positivo.

La scuola in Sicilia, l’insegnamento in Trentino

Con impegno, passione e spirito di sacrificio, il giovanissimo docente si è spostato lontano dai suoi affetti e dalla sua terra. Si è subito inserito nel contesto lavorativo, dando il suo contributo anche in termini di giovane età, di innovazione tecnologica e voglia di sperimentare.

Giovanni Cammilleri lavora, ma non per questo ha smesso di studiare. Frequenta già il secondo anno di Scienze Motorie e Sportive, con ottimi risultati. Adesso, in concomitanza delle vacanze di Natale, la scuola si ferma per qualche giorno.

Sarà l’occasione perfetta per tornare a Licata e rivedere parenti e amici. Non possiamo non chiederci che faccia abbiamo fatto gli studenti, la prima volta che hanno visto il loro giovanissimo docente. E chissà i colleghi, quando ancora non lo conoscevano! Lo avranno sicuramente scambiato per qualcuno che doveva frequentare una lezione, piuttosto che tenerla. Foto: BlogSicilia.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati