Le istruzioni per avere la Certificazione Verde.

  • Green Pass come ottenerlo? Chiariamo un po’ di dubbi.
  • Si tratta della Certificazione Verde Covid-19 che facilita gli spostamenti anche in Europa.
  • È in formato digitale e stampabile: dal 1 luglio 2021 sarà valida come EU digital COVID certificate.

Anche in Italia arriva il Green Pass, cioè la Certificazione Verde Covid-19 che attesta di aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 o essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore o di essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi. Serve a rendere più semplici gli spostamenti, ma potrà anche essere richiesta per partecipare a eventi pubblici, per accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da eventuali territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”. Dal 1 luglio sarà valida come EU digital COVID certificate e renderà più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen. La domanda che tutti si pongono al momento è Green Pass come ottenerlo: cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

Green Pass come ottenerlo: le informazioni utili

Alcuni cittadini hanno già ricevuto i primi sms che comunicano il codice del Green Pass: bisognerà aspettare ancora qualche giorno affinché tutti lo ricevano. La Certificazione Verde si può ottenere tramite il sito nazionale dedicato (www.dgc.gov.it), ma anche con il Fascicolo Sanitario Elettronico o attraverso le app Io e Immuni. Si può anche chiedere aiuto ai medici di medicina generale, ai pediatri di libera scelta e alle farmacie, avvalendosi della tessera sanitaria. Il modo più comodo per ottenere il certificato è con l’app Io, usata da quasi 12 milioni di cittadini e che negli ultimi giorni sta registrando nuovi picchi di download. Non bisogna fare nulla: basta installare l’app Io – bisogna avere lo Spid o la Carta di identità elettronica (Cie) – o aggiornarla e si riceverà una notifica quando il certificato a noi intestato è disponibile. Ma vediamo gli altri dettagli.

Certificazione Verde con Fascicolo Sanitario Elettronico

Per quanto riguarda il Fascicolo sanitario elettronico, si accede con le modalità previste dalle varie Regioni. Serve invece un codice che attesti la vaccinazione, la guarigione o il risultato di un tampone per avere il certificato verde tramite l’app Immuni e il sito nazionale dedicato (a cui si accede anche tramite Spid/Cie). Proprio l’app Immuni, usata da quasi 11 milioni di utenti, proprio in queste ore si è aggiornata inserendo una nuova sezione che si chiama ‘EU Digital Covid Certificate’. Molti si domandano come funziona la distribuzione dell’sms: ecco cosa sappiamo.

La distribuzione del codice via sms o email è iniziata da poco ora e al momento non tutti l’hanno ricevuto. In alcuni casi, pur avendolo ricevuto, non risulta ancora possibile completare l’operazione e ottenere la certificazione verde. Il sistema sarà pienamente operativo dal primo luglio, cioè la data decisa dall’Ue per dare il via al progetto che consentirà ai cittadini comunitari di muoversi all’interno dell’Unione con più facilità e sicurezza. Sul sito ufficiale italiano del Green pass si chiarisce che bisognerà aspettare fino al 28 giugno perché siano disponibili tutte le certificazioni per gli aventi diritto.

Articoli correlati