Il meteo fa i capricci. La fase attuale è caratterizzata da un braccio di ferro tra l’anticiclone sub-tropicale, che protegge gran parte del Mediterraneo e l’Italia con aria calda, e le perturbazioni atlantiche, responsabili di temporali nell’area centro-settentrionale.

Proprio a causa delle perturbazioni, nella giornata di giovedì ci saranno piogge in pianura nevicate sulle Alpi, con fenomeni intensi soprattutto sul Nordovest. Nettamente diversa, invece, la situazione al Centro sud. Qui si attendono massime comprese tra i 18° e i 20°, con picchi locali che potranno superare i 24° in Sicilia.

In generale, soffieranno venti di Libeccio, Ponente e Scirocco, a più riprese, risultando a tratti anche forti. Nella giornata di giovedì 7 marzo sono attese raffiche di Scirocco di oltre 70 km/h sulle regioni centro-meridionali, con mari mossi o agitati. Nel corso della prossima settimana la situazione potrebbe cambiare, con correnti artiche che dilagheranno su gran parte dell’Europa centro-settentrionale, raggiungendo anche l’Italia, pur se attenuate.

LEGGI ANCHE: Le spiagge siciliane da godersi in primavera

Lunedì 11 marzo il flusso perturbato in arrivo dal Nord europeo dovrebbe investire in pieno le regioni del Centro Sud, con piogge intense e nevicate fino a quote collinari, almeno fino a martedì 12 marzo. Da segnalare un brusco calo delle temperature al Centro Sud, fino a 10° in meno rispetto a quelle registrate attualmente.

Foto di Enza Farina