Doppio appuntamento a Longi, in provincia di Messina, con Note di Gusto 2019. Sabato 26 e giovedì 30 ottobre sono in programma percorsi naturali e “gastromusicali” tra paesaggi mozzafiato, antiche melodie e piatti della tradizione. Due giornate di eventi, che animeranno i vicoli del paese in festa. Vediamo insieme il programma.

Dalle ore 10 alle 12,30 si potrà visitare l’antico mulino a pietra, presso il quale degustare il buon pani cu l’ogghiu. Dalle 16,30 alle 19 visite al centro naturalistico La Petagna, mentre alle ore 19,30 sarà la volta della rappresentazione dell’antica leggenda longese di Testalonga, in piazza Umberto I, a cura dell’associazione Ctl Nebros. Il borgo antico sarà aperto, per seguire un percorso gastromusicale itinerante.

Longi si trova sui Nebrodi e, insieme a Mirto, Frazzanò e Galati Mamertino, è uno dei quattro “paisi di li funci“. Ha origini antiche e molte tradizioni: nei secoli, hanno cercato di colonizzarlo greci, bizantini e arabi. Il nome si è evoluto da Castrum Longum a Longum, per poi diventare Alongi e passare all’attuale Longi.

Il paese, che si trova in un terrazzo naturale, nella suggestiva vallata del fiume Fitalia, ha poco più di 1600 abitanti.

Foto di Davide MauroOpera propria, CC BY-SA 4.0, Collegamento

Articoli correlati