Le Olivette di Sant’Agata sono una tradizionale ricetta, preparata a Catania in occasione della Festa di Sant’Agata, Patrona della città. Dalla fine di gennaio fino a metà febbraio, la città di Catania è in subbuglio per i festeggiamenti e la gente affolla le strade con grande partecipazione sbocconcellando leccornie tradizionali di ogni genere.

Le Olivette di Sant’Agata insieme alle Cassatedde o Minni di Sant’Ajta, sono tra le più richieste, infatti in tutte le pasticcerie più rinomate della città le Olivette di Sant’Agata e le Cassatedde vengono perfino esposte nelle vetrine in onore della Santa. Ma è principalmente a casa che questo tipico dolce viene preparato soprattutto dalle mamme sia per la facilità e velocità di realizzazione, ma anche perché è molto amato dai bambini per la piccola dimensione e per il suo colore verde brillante.

Un dolce tra storia e leggenda

Le olivette di Sant’Agata si ricollegano ad un episodio narrato nella agiografia della santa. Mentre era ricercata dai soldati di Quinziano, nel chinarsi per allacciare un calzare, vide sorgere davanti a sé una pianta di olivo selvatico che la nascose alla vista delle guardie e le diede i frutti per sfamarsi

Ricetta Olivette di Sant’Agata

Ingredienti

  • 300 g di mandorle sgusciate
  • 300 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di Rum
  • 1 cucchiaino di colorante verde per dolci
  • Acqua q.b.

Preparazione

  1. Tritate le mandorle insieme a 100 gr di zucchero e riducete il tutto in farina.
  2. Sciogliete in poca acqua il resto dello zucchero fino a renderlo liquido.
  3. Adesso unite la farina di mandorle con lo zucchero liquido ed aggiungete anche un cucchiaino di rum ed il colorante verde e quindi amalgamate fino a rendere il composto omogeneo, compatto ed uniforme nel colore.
  4. Prendete un pezzettino di impasto alla volta e modellate delle palline allungate, come delle olive, e cospargetele di zucchero.
  5. Lasciate riposare e dopo che saranno asciutte le potrete servire in un vassoio.

Buon appetito!

Articoli correlati