La pasta con la glassa è un primo piatto della tradizione palermitana. Il nome è indubbiamente singolare e non ha nulla a che vedere con i dolci. L’agglassato o aggrassato è, infatti, un piatto a base di carne e la “glassa” che si usa per la pasta è quella dello spezzatino. Un tempo si ricavava il condimento dal brodo dello spezzatino con le patate.

La carne era un ingrediente raro e prezioso, che andava consumato con parsimonia. Era normale, dunque, che dopo aver preparato lo spezzatino, il fondo con qualche tocchetto di carne finisse per essere utilizzato come condimento.

Una ricetta semplice, economica e gustosa, che ancora si gusta nelle trattorie e in alcuni ristoranti. Ecco come si prepara.

Ricetta pasta con la glassa

Ingredienti per 6 persone

  • 400 g di spezzatino
  • 1,5 chili di patate
  • 1 cipolla
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • aromi (rosmarino, salvia e alloro)
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • 600 g di pasta (gli spaghetti vanno benissimo)

Procedimento

  1. Preparate lo spezzatino come da tradizione. Ricordate di tagliare la carne a pezzi piccoli.
  2. La consistenza delle patate deve essere molto morbida. Non si devono disfare troppo, ma comunque devono essere quasi cremose.
  3. La carne deve sfilacciarsi facilmente.
  4. Cucinate gli spaghetti.
  5. Scolateli al dente e maneggiateli nello stesso tegame in cui avete cotto patate e carne.
  6. Mantecate bene e servite, unendo altro condimento.

Buon appetito!