Da Siculiana al Belgio, la storia di Peppe Giacomazza.

  • È considerato un top chef e i suoi locali sono nell’olimpo della ristorazione di Genk.
  • Nel menu c’è sempre spazio per la cucina siciliana e i suoi prodotti.
  • Scopriamo insieme la storia di Giacomazza.

L’eccellenza della cucina siciliana non conosce confini. Gli chef originari della nostra isola hanno esportato all’estero gusto e tradizione, diventando punti di riferimento della ristorazione. Tra i nomi più affermati in Belgio, c’è sicuramente quello di Peppe Giacomazza, originario di Siculiana. Peppe è un top chef residente a Genk, in Belgio, dove gestisce due ristoranti, La Botte e Peppe’s, ma non solo. È anche un amatissimo volto televisivo del canale “Njam!”. Con i programmi “Peppe’s Sicilië” e “Njamma mia!”, ma anche con diverse apparizioni in numerosi show, ha conquistato i palati e il cuore del pubblico. Scopriamo insieme la sua storia e il percorso del suo successo.

Dalla Sicilia ai ristoranti in Belgio

Per Peppe Giacomazza la buona cucina è una questione “genetica”. Ha imparato i trucchi del mestiere dal padre Vincenzo, arrivato in Belgio per il viaggio di nozze e rimastovi, senza più fare ritorno in Sicilia. Proprio Vincenzo ha aperto il ristorante “La Botte”, a Genk. Già da bambino, a 9 anni, Peppe preparava la pizza, poi ha iniziato a lavorare in cucina nei fine settimana. Ha frequentato la scuola alberghiera di Hasselt, avendo alle spalle una bella gavetta. Una tradizione che ha dato i suoi frutti: ecco come.

Nel 2008 La Botte è stato nominato “Miglior Ristorante Italiano” da Gault Millau. Nel menù ci sono piatti che strizzano l’occhio alla Sicilia, come scaloppine alle melanzane e cassatine di ricotta. Nel 2015 Peppe Giacomazza ha lanciato un nuovo concept culinario, nel centro di Genk, di fronte La Botte: il locale Peppe’s. Qui si può gustare la cucina siciliana: “Le persone che hanno visto i miei programmi in TV – racconta Peppe a “Njam!” – o sono venute a mangiare da La Botte spesso mi chiedono dove possono trovare gli ingredienti per preparare loro stessi i piatti dell’autentica cucina siciliana”. Nel bistrot sono anche in vendita prodotti selezionati, che Peppe usa per le sue ricette: olio d’oliva, pomodori secchi, carne, vini e liquori autentici. A conferma del successo dello chef siciliano Peppe Giacomazza ci sono anche diversi libri.

Articoli correlati