La Piciocia è una ricetta tradizionale di Troina, suggestivo comune dell’Ennese. Si tratta di una sorta di polenta fatta con farina di “rumanedda” o “cicerchia”, cioè Lathyrus Sativus, un legume tipico della zona.

Viene condita con salsiccia, finocchio selvatico o cardi selvatici. Può essere servita calda, come primo piatto, o anche quando si è freddata. In quest’ultimo caso, viene tagliata a fette, infarinata e fritta in abbondante olio caldo, diventando un ottimo contorno.

Ricetta Piciocia

Ingredienti

  • 700 g di farina di cicerchie
  • 300 g di farina di ceci
  • 300 g di farina rimacinata
  • 200 g di lardo (o pancetta)
  • 1 cipolla
  • 200 g di cardi selvatici
  • 2 l d’acqua
  • peperoncino
  • sale

Procedimento

  1. Soffriggete la cipolla tagliata finemente nel lardo tagliato a dadini.
  2. Mettete a bollire l’acqua per farvi bollire i cardi.
  3. Aggiungete il lardo precedentemente soffritto con la cipolla e abbassate la fiamma (l’acqua non deve più bollire).
  4. Aggiungete gradualmente e lentamente la farina, dopo averla mischiata con farina rimacinata.
  5. Rimestate a lungo, fino a quanto l’impasto non diventa liscio e senza grumi e aggiustate di sale.

Buon appetito!

Foto Wikipedia