Un piatto tipico siciliano.

La creatività siciliana, soprattutto in cucina, non conosce limiti. Ci sono alcuni piatti che, già a partire dal nome, riescono a conquistare l’attenzione dei commensali, se non altro per capire di cosa si tratti. I Polipetti Murati rientrano indubbiamente tra queste ricette. Chiamati in siciliano “Purpicieddi Murati“, altro non sono che polpetti in umido. Sapete a cosa devono questo particolare appellativo? Il loro nome deriva dal metodo di preparazione. Vengono, infatti, messi in pentola e chiusi con il coperchio, fino alla fine della cottura.

Si narra che, anticamente, venissero cotti in una pentola di terracotta, sigillata con la creta. Prepararli in casa non è difficile ma, come è facile intuire, si tratta di un piatto che richiede il suo tempo. Il risultato non vi deluderà, perché porterete in tavola un secondo di pesce che conquisterà tutti al primo assaggio. Ci sono i polpi, le olive, la polpa di pomodoro e il vino bianco: un vero trionfo del gusto e di sicilianità. Se questo tipo di preparazione vi sembra interessante, ma non amate il polpo, allora potete optare per una variante: vi basta cliccare qui per la ricetta della carne murata.

Polipetti Murati ricetta Siciliana

Ingredienti

  • 1 kg di polpetti;
  • 1 cipolla grossa;
  • Olio extravergine d’oliva;
  • Prezzemolo;
  • 400 g di pomodori pelati;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • Sale;
  • Pepe.

Procedimento

  1. Per fare i Polipetti Murati, dovete anzitutto pulirli e sciacquarli bene.
  2. Affettate la cipolla e fatela imbiondire con dell’olio.
  3. Aggiungete un bicchiere di vino e fate evaporare.
  4. Versate il pomodoro pelato a pezzi e il prezzemolo, quindi regolate di sale e pepe.
  5. Non appena il tutto raggiunge il bollore, versate i polipetti e chiudete con il coperchio, tenendo la fiamma alta.
  6. Quando raggiunge nuovamente il bollore, mescolate.
  7. Adesso il momento di murare i vostri polipetti!
  8. Chiudete con il coperchio e fate cuocere a fuoco medio basso per 15 minuti circa, senza mai aprire né mescolare.
  9. Accompagnate con buon pane siciliano

Buon appetito! – Un consiglio: Se dovesse rimanere del condimento, cucinate gli spaghetti, scolateli due minuti prima del tempo di cottura e fate finire di cuocere nella zuppa: il risultato è assicurato! Foto: Fornelli di Sicilia.

Articoli correlati