Cosa vuol dire Cu avi cchiù sali conza la minestra?

  • Un nuovo proverbio siciliano da scoprire insieme.
  • I modi di dire della tradizione siciliana sono un modo per conoscere meglio una terra straordinaria.
  • Ecco una perla di saggezza Made in Sicily che vi tornerà utile.

È sempre un piacere parlare di proverbi siciliani. La nostra terra è ricca di modi di dire e perle di saggezza che aspettano solo di essere riscoperte. C’è stato un tempo in cui era normale citare i proverbi e chiamarli in causa ogni qualvolta era possibile. Una consuetudine, questa, che purtroppo ormai si è un po’ persa. Magari si pensa che i proverbi siano un argomento “poco alla moda” e troppo “vintage” ma, in realtà, sono più che attuali e continuano a essere molto utili. Se non ci credete, seguiteci alla scoperta del proverbio del giorno. Ogni qualvolta citiamo una di queste frasi, facciamo un vero e proprio tuffo nel passato: pensiamo ai nonni o ai bisnonni e a quella saggezza popolare che riusciva a fare centro con poche parole. Prendete il proverbio di cui vi stiamo parlando: ecco qual è il suo significato.

Cominciamo da una traduzione: “Chi ha più sale, condisce la minestra”. Forse, nonostante la traduzione, vi suona ancora un po’ difficile da capire. Andiamo, dunque, un po’ oltre il senso letterale. Questo proverbio siciliano ci ricorda che chi è più saggio (o chi ha più giudizio), se ne deve servire. Deve, dunque, prendere in mano le situazioni, risolvere le controversie e avere un ruolo organizzativo. Adesso che sapete cosa vuol dire, siamo certi del fatto che userete più spesso il proverbio Cu avi cchiù sali conza la minestra!

Articoli correlati