Il nostro viaggio in Sicilia ci porta oggi a Punta Cirica (o Ciriga), vero e proprio paradiso terrestre nel litorale ibleo, probabilmente tra le più belle di tutta l’Isola. La costa è caratterizzata da piccole calette protette da una scogliera di tufo bianco, che si affaccia sul mare cristallino. Nel mare di fronte Punta Cirica ci sono diversi faraglioni che si sono staccati dalla costa, ma resistono alla forza del mare. Tra questi, lo scoglio Iannazzo.

I faraglioni di Ciriga sono due isolotti composti di strutture calcaree di un’altezza di circa 15 metri per una larghezza di circa 10 metri. Si trovano nel canale di Malta, vicino alla costa siciliana, nei pressi di punta Ciriga. Posti a pochi metri dalla costa mediterranea, vicino punta Ciriga, i faraglioni formano con la spiaggia antistante un’attrazione piuttosto apprezzata dai visitatori.

Sono ricoperti nella parte sommitale da una qualche vegetazione. La superficie ricoperta di vegetazione, situata in cima è impossibile da raggiungere senza un equipaggiamento adeguato a causa della forma dei faraglioni che presentano delle pareti verticali da tutti i lati.

LEGGI ANCHE: Spiagge siciliane da godersi in primavera

Amministrativamente fanno parte del territorio di Ispica, comune italiano della provincia di Ragusa. Il tratto di costa è caratterizzato da dorate spiagge sabbiose, grotte naturali e falesie, alte tra i 5 e i 10 metri.

Si tratta di una spiaggia perfetta per chi ama la natura: è coperta da arbusti e vegetazione mediterranea. Dall’alto si ammira tutta la costa e un paesaggio straordinario. Alle spiagge si accede con scalinate e ripidi sentieri. L’arenile è ampio e vi permetterà di rilassarvi, per poi concedervi un bagno nel mare cristallino. Su questa spiaggia sfocia uno dei Pantani di Ispica.

Foto di Luigi Lorefice