Nuova avventura per lo chef stellato siciliano Accursio Craparo, che apre dal 20 giugno “Radici“. Lo chef ha aperto a Modica Accursio Ristorante (stella Michelin dal 2016) e adesso raddoppia con un nuovo indirizzo al numero civico 55 di via Grimaldi, nel centro storico della celebre cittadina siciliana. Radici si propone come un’osteria: un luogo accogliente e curato, ma in versione più easy e quotidiana che sarà in qualche modo un’estensione fisica, ideale e culturale del ristorante.

L’idea di base è – si legge – “un ritorno alle origini della memoria gastronomica, alla dimensione autentica del gusto e del convivio”.

Il menù girerà intorno ai piatti della memoria e del territorio, proposti in modo vicino alla tradizione. Ci sarà spazio per i piatti più famosi, come il macco di fave, gli spaghetti con le vongole, gli involtini di pesce spada, gli arancini, le polpette di carne o la parmigiana di melanzane.

Le atmosfere di Radici

“Se abbiamo immaginato Accursio Ristorante come una vera e propria casa – ha spiegato Accursio Craparo –, questa lo sarà ancor di più, e in modo trasversale. Lo sarà attraverso l’atmosfera, sobria e informale, che abbiamo cominciato a costruire sin dal restauro e dallo stile, grazie al prezioso lavoro dell’architetto Viviana Haddad, sempre capace di entrare in perfetta sintonia con il nostro approccio verso l’ospite. E lo sarà soprattutto grazie alla cucina: vogliamo che in questo spazio il cibo e il vino si facciano occasione di incontro, di condivisione informale, di divertimento”.

“La tradizione di tutta l’Isola è allo stesso tempo quella del contadino e quella del pescatore – ha aggiunto Craparo -. Sono cresciuto assorbendole entrambe e i profumi della mia casa, della mia infanzia, sono quelli a cui la mia memoria continua a tornare ogni volta che accendo i fornelli: è il legame che celebrerò con questo nuovo progetto, un tributo alla memoria e, appunto, alle Radici. Col desiderio di rievocare anche nella memoria degli ospiti l’emozione dei profumi familiari e il piacere di riappropriarsene, ogni volta che vorranno”.

Foto: Pagina Facebook Accursio Ristorante