Uno dei litorali più belli del Messinese.

  • Spiagge di Capo d’Orlando, un incanto sul Tirreno.
  • Una irrinunciabile meta del turismo della zona.
  • Acque limpide, sole e relax sono proprio a portata di mano.

La nostra ricerca delle spiagge siciliane più belle ci porta oggi in una delle località più rinomate per le vacanze: Capo d’Orlando. Non è difficile capire perché si tratti di una meta molto ambita. Da qui si gode di uno splendido panorama che abbraccia in lontananza anche le Isole Eolie. Abbiamo pensato di dedicarci alle spiagge di Capo d’Orlando perché rappresentano una proposta adatta a tante esigenze. Il lungomare Andrea Doria, ad esempio, offre lidi attrezzati e ogni comfort. Vi sono scale e scivoli che facilitano l’accesso alla spiaggia, fatta di ghiaia e ciottoli. I fondali sono bassi e in prossimità della battigia. E questo è solo l’inizio: procediamo insieme.

Spiagge di Capo d’Orlando: quali sono

Le spiagge di Capo d’Orlando si estendono per molti chilometri, fino a raggiungere, nel versante occidentale, la foce del fiume Zappulla. Comprendono anche la spiaggia del lungomare Ligabue e la spiaggia di Trazzera Marina. All’opposto, invece, la costa è rocciosa. Ai piedi del promontorio c’è anche un piccolo lago costiero. Il litorale che da qui arriva fino a Tindari prende il nome di Costa Saracena e include anche Capo Calavà. La zona è molto varia e si incontrano anche calette rocciose, più ricercate, che guardano alle Eolie.

Tra le spiagge più celebri ci sono quelle di San Gregorio e Testa di Monaco. San Gregorio è un celebre borgo marinaro che, con la sua bellezza, ispirò Gino Paoli nella stesura della canzone “Sapore di Sale”. Dalla mattina alla sera, Capo d’Orlando propone tantissime attività per i villeggianti. Al mattino ci si dedica alla tintarella e al relax, tra spiaggia libera e stabilimenti dotati di ogni comfort. Alla sera ci si diverte con la vita notturna. Foto: Antonio Russo.

Articoli correlati