Un teatro siciliano unico nel suo genere.

La Sicilia non smette mai di stupirci ed è in grado di regalarci luoghi unici. Il nostro viaggio alla ricerca dei posti più belli da vedere nella nostra isola ci porta oggi tra i Monti Sicani, nel territorio di Santo Stefano Quisquina. Qui, a circa 900 metri di altitudine, si trova il Teatro Andromeda. È indubbiamente uno dei luoghi più speciali della Sicilia, con una storia che unisce arte, architettura e ingegno. Proseguendo nella lettura, scoprirete cosa lo rende così speciale. Sappiate, anzitutto, che la sua nascita è legata alle stelle, in particolare alla costellazione di Andromeda. I sedili in pietra nella cavea non hanno un ordine casuale, ma riproducono la disposizione degli astri. E questo è solo l’inizio.

Teatro Andromeda, straordinario luogo di Sicilia

Le peculiarità del Teatro Andromeda non finiscono qui. Nei giorni del solstizio d’inverno e del solstizio d’estate, infatti, il sole combacia perfettamente con il disco metallico che fa da “quinta” del teatro. Al centro del palcoscenico si riflette una suggestiva ombra nera. Che le stelle e gli astri abbiano ispirato l’umanità per migliaia di anni, è ben noto. Non è solo una questione di miti e leggende, ma anche di legame tra l’essere umano e il firmamento. Scopriamo di più, a partire dal creatore di questo luogo magico della Sicilia.

Dietro il Teatro Andromeda c’è l’ingegno di Lorenzo Reina. Per volontà del padre, è diventato un pastore, ma avrebbe voluto dedicarsi all’arte. Circa trent’anni fa stava portando al pascolo il suo gregge, quando si è trovato davanti questo luogo carico di fascino. Un belvedere naturale, a circa 1000 metri sul livello del mare, dal quale si gode di una vista spettacolare. Così, decise di creare un teatro all’aperto, con 108 blocchi di sedia come sedili, collocati in modo da ricreare la posizione delle stelle della costellazione di Andromeda. Il Teatro rappresenta il prosieguo della Fattoria dell’Arte, un luogo bucolico trasformato in una galleria dello stesso Reina. L’opera di Lorenzo Reina è stata riconosciuta come un’opera d’arte a tutti gli effetti. Nella cosiddetta Fattoria dell’Arte ci sono anche numerose sculture, che si fondono con la natura circostante, e un museo a pianta ottagonale. La scenografia è suggestiva: ci sono le pietre geometriche dei sedili e del proscenio, che si contrappongono alle rocce grezze. Reina è stato anche invitato a partecipare alla XVI edizione della Biennale internazionale di Architettura.

Come visitare il Teatro Andromeda

Il teatro Andromeda è visitabile su visite concordate. Si può prenotare con un messaggio attraverso la pagina Facebook, cliccando qui, indicando orario di arrivo e numero di visitatori. Si consiglia di verificare attraverso i canali ufficiali gli orari di apertura. Foto: pagina Facebook Teatro Andromeda.

Articoli correlati