Un turista milanese è stato messo alla porta dalla titolare di un B&B di Palermo. L’uomo, un settantenne, ha fatto pesanti battute sui siciliani, sul caldo africano e su una ragazza di 23 anni nata da genitori del Ghana. La titolare non ci ha pensato due volte ed è intervenuta.

«Caro ospite ignorante – si legge sulla pagina Facebook del B&B – per noi nascere a Palermo è sufficiente per essere italiani e se per te i siciliani non lo sono, stattene serenamente a casa tua. Se pensi che il “vero italiano” sia un essere superiore, noi tutti siamo più italiani di te! Felice di averti, con il sorriso, sbattuto la porta in faccia perché qui è casa mia e non diamo il benvenuto a chi non lo merita. W il mondo a colori».

La ragazza in questione è una collaboratrice della struttura. Il turista milanese doveva rimanere ancora un giorno, ma ha dovuto fare le valigie. La vicenda è diventata di dominio pubblico a poche ore di distanza da un fatto avvenuto a Forlì: una 53enne di origini siciliane è stata aggredita e chiamata “terrona mafiosa” a causa di un parcheggio.

 

Foto di Edgar Balea Gonzalez