Una vera odissea quella dei circa cento passeggeri che ieri mattina si sono presentati all’aeroporto di Malta per prendere il volo diretto a Palermo. Avrebbero dovuto imbarcarsi sul volo Air Malta KM662 alle 5,30 e arrivare a destinazione circa 45 minuti dopo, ma le cose sono andate diversamente.

È stato infatti registrato un ritardo di circa 17 ore. La causa del forte ritardo, ha spiegato la compagnia aerea, è stata la coincidenza di due aerei fermi per guasti tecnici (uno dei due colpito da un fulmine) e di un “picco di malattie” tra il personale di volo.

Secondo quanto spiegato dai media maltesi, i passeggeri sarebbero stati a lungo senza  chiare indicazioni. Air Malta si è scusata via Twitter. Alla fine il colo è effettivamente partito soltanto alle ore 22.51. Il ritardo ha avuto conseguenze sul volo di ritorno da Malta.