A caccia di albe in Sicilia.

  • Alba ai Faraglioni di Aci Trezza: lo spettacolo che nasce sul mare.
  • Nel comune di Aci Castello c’è uno dei punti più panoramici di tutta le regione.
  • Una tranquillità e un’atmosfera che fanno bene allo spirito.

Si dice che chi non abbia mai visto il mare alle sei del mattino, non ha mai visto il mare. Questo proverbio così essenziale è anche incredibilmente autentico e i siciliani lo sanno bene. Chiunque sia nato in terra sicula ha avuto, almeno una volta nella vita, la fortuna di veder sorgere il sole sul mare. I colori caldi che fanno brillare l’acqua, i raggi che diventano sempre più incandescenti, i contorni del paesaggio che prendono forma man mano. Uno spettacolo che fa bene agli occhi ma, soprattutto, al cuore. Rispetto ai tramonti, le albe hanno un fascino tutto diverso. Sarà il momento della giornata, sarà che coincidono con il risveglio o, più probabilmente, che annunciano la nascita di qualcosa di nuovo: sta di fatto che riescono a dare energia e vitalità, ben più del tramonto. È per questo che oggi vogliamo parlarvi di uno dei punti più belli della Sicilia da cui vedere sorgere il sole.

Alba ai Faraglioni di Aci Trezza, spettacolo della natura

L’alba ai Faraglioni di Aci Trezza è universalmente riconosciuta come uno degli spettacoli più suggestivi che la nostra Isola possa offrire. Siamo sulla costa orientale, nel comune di Aci Trezza. Una costa lambita da natura, ma anche dal mito, con i racconti sui giganti con un solo occhio. Dagli scogli scuri della spiaggia, il sole si alza, spuntando dal mare, facendosi spazio tra le imponenti formazioni in basalto dei faraglioni dei Ciclopi. Il mare è placido e accompagna la nascita del giorno. Solo nell’alba si riesce a trovare una saggezza e una quiete che, in altri momenti della giornata, è impossibile da raggiungere. Un’esperienza che vi consigliamo di fare, se vi trovate in Sicilia. Foto: Andrej Antipin.

Articoli correlati