Altoona Style, la pizza americana che cerca di imitare lo sfincione siciliano (ma non ci riesce!). Quando si parla di pizza, l’America e gli americani amano sperimentare. Alcuni risultati sono invitanti, ma altri lasciano un po’ a desiderare, come quello di cui vi parliamo oggi.

Cosa è la Altoona Style Pizza

Negli Stati Uniti la pizza è entrata facilmente a fare parte di tante tradizioni locali. Molti americani sono anche convinti che sia nata lì. Tra le più celebri, c’è la cosiddetta Sicilian Slice, con una crosta spessa e tanto pomodoro. Rimanendo in tema “sicilian”, c’è anche la Altoona Style o Altoona Sicilian Pizza.

Altoona è una città della Pennsylvania (lo Stato di Philadelphia). Qui si prepara da un po’ di decenni un impasto simile a quello dello sfincione palermitano, e fin qui andrebbe anche tutto bene.

Il problema è che viene condito con una salsa di pomodoro, qualche granello di zucchero e salame, quindi coperto da una spessa fetta di cheddar o velveeta (un formaggio tipicamente americano, quasi sconosciuto in Europa). Si taglia a tranci, proprio come il nostro amato sfincione (ma guai a confondere le due cose!).

La storia della Altoona Sicilian Pizza

La pizza in stile Altoona è nata all’Altoona Hotel nel 1966. Negli anni successivi è diventata un must della cucina americana. A lungo, a causa di un incendio che ha distrutto l’albergo, ha conosciuto il declino, ma nell’ultimo decennio tanti ristoranti hanno deciso di riproporla, fieri della sua storicità.

Come abbiamo detto, si tratta di una delle tante versioni della pizza americana. La prima vera e propria guida agli “stili” della american pizza è stata pubblicata da The Takeout. Pensate che si citano ben 48 stili diversi, tutti con un impasto da “simil-pizza“. Per la maggior parte, comunque, si tratta di stili italiani scopiazzati.

La pizza in stile Altoona, conosciuta anche come Altoona Hotel Pizza o Altoona Sicilian Pizza, trae ispirazione dallo sfincione, ma lo declina in un modo che noi siciliani possiamo definire quantomeno discutibile. Nasce nell’omonimo hotel che, negli ultimi anni, è stato solo ristorante. È andato a fuoco nel gennaio del 2013, ma è stato a lungo popolarissimo per la sua specialità.

Si tratta di una pizza in stile siciliano, quindi abbastanza alta. L’elemento più controverso è sicuramente il formaggio, perché si utilizza solitamente in classico formaggio giallo americano.

Ha una forma squadrata e si serve a tranci (altro elemento dello sfincione cui si ispira). Non siamo certi del fatto che la assaggeremmo volentieri, ma è sempre interessante scoprire quanto la cucina siciliana abbia ispirato quella americana! Foto: hello_ginaLicenza.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati