Cannoli Siciliani espressi, a ogni latitudine, che rimangono freschi per 16 mesi. Sembra impossibile, ma è vero, grazie all’invenzione di Andrea Finocchiaro, chef e pasticcere etneo, che ha creato e brevettato un apposito kit insieme al suo socio, Vito Mazzarino.

Di kit simili ne esistono già, ma ciò che rende diverso quello di Finocchiaro è una tipologia di ricotta che, disidrata con un’apposita ricetta, viene preparata in polvere. Così ha una scadenza di 16 mesi e può anche viaggiare in aereo, poiché priva di liquidi.

Il kit per i cannoli fai da te comprende le cialde, le gocce di cioccolato, pistacchio, zucchero a velo e, naturalmente, la ricotta (trasformata per non perdere le sue caratteristiche fuori dal frigo). Ci sono anche le istruzioni. Il particolare processo cui viene sottoposta la ricotta prevede la disidratazione, che asporta l’acqua dal prodotto. Così rimane naturale, senza perdere le proprietà organolettiche, e non necessita di conservanti.

“Si chiamano – spiega lo chef etneo – tecniche di cucina innovativa. Si tratta di procedimenti per trasformare il prodotto, rivisitando i piatti della tradizione: gli ingredienti rimangono quelli classici, si modifica solo la metodologia di cottura o di presentazione, mantenendo inalterato il prodotto”. Lo chef Andrea Finocchiaro è anche il creatore di un dolce dedicato a Giovanni Verga.

Il cannolo siciliano è già stato protagonista di un’altra importante innovazione. Soltanto poche settimane fa, infatti, è arrivata la notizia della creazione di “Ruggero“, il cannolo che mantiene la sua scorza sempre croccante.

Foto Facebook @Andrea Finocchiaro