Risparmiare a Pasqua si può. Come accade durante ogni grande festività, anche la Pasqua è un momento in cui si spende più del solito. Tra pranzi, abbuffate e acquisto di regali, come le uova di Pasqua, il rischio è di sforare il budget. In realtà, imbandire la tavola risparmiando è possibile.

Federconsumatori ha dato alcuni consigli utili per risparmiare a Pasqua, che vi suggeriamo oggi.

I Consigli per risparmiare a Pasqua

  • Prima di acquistare i prodotti che vi servono per il menu di Pasqua, prefissate un budget fisso per la spesa, stilando una lista con ciò che vi serve. In questo modo arriverete al supermercato già preparati e non vi ritroverete a girare per i reparti mettendo nel carrello cose in più.
  • Puntate sulla qualità, controllando etichette e peso.
  • I dolci tipici di questo periodo, come la Cassata, possono essere preparati in casa: in questo modo potete risparmiare anche il 75%. Rimanendo in tema “fai da te”, se volete regalare una cesta pasquale, componetele a casa, acquistando i prodotti da voi. Anche fare le uova di Pasqua in casa è facile, basta solo un po’ di impegno (ed è anche un’attività divertente da fare con i bambini).
  • Quando acquistate i prodotti per il pranzo di Pasqua, scegliete i prodotti a chilometro zero, che sono più freschi e costano anche il 30% circa in meno. Non esagerate con la spesa: pur trovando offerte convenienti, prendete solo quello che serve.
  • A proposito di offerte, uno dei modi migliori per risparmiare a Pasqua è controllare con attenzione le offerte e i volantini. Prendetevi un po’ di tempo per mettere a confronti le promozioni: realizzerete di aver risparmiato tanto.