Il panino siciliano conquista Rai1.

Può un semplice panino imbottito regalare emozioni? La risposta è affermativa, ma solo se si tratta del celebre Pani Cunzatu siciliano. Una ricetta tanto semplice quanto buona, da interpretare e reinterpretare, che ha infiniti pregi. Oltre alla versatilità, infatti, riesce anche a trasportare chiunque lo assaggi direttamente in Sicilia, nello splendido borgo di Scopello. Che si tratti di una vera e propria esperienza del gusto, è fuori discussione: ne abbiamo avuto conferma durante la trasmissione È Sempre Mezzogiorno di Rai1, durante la quale Fulvio Marino ha preparato insieme ad Antonella Clerici il Pane Cunzato, partendo proprio dalla realizzazione del pane fatto in casa. La conduttrice e l’esperto di panificazione hanno raccontato di essere stati in Sicilia, rimanendo folgorati da questo panino, che viene definito “una ricetta per sognare“. Mettiamoci subito ai fornelli e sogniamo insieme, dunque!

Pane Cunzato È Sempre Mezzogiorno

Ingredienti

Per l’impasto

  • 1 kg di semola di grano duro;
  • 200 g di lievito madre (se non l’avete, potete sostituire con 7 gr di lievito di birra fresco);
  • 700 g di acqua;
  • 22 g di sale;
  • 30 g di olio extravergine d’oliva;
  • 100 g di semi di sesamo;

Per la farcitura

  • Acciughe sott’olio;
  • Pomodori rossi a fette;
  • Primo sale;
  • Origano;
  • Olio evo;
  • Sale.

Procedimento

  1. Per fare il Pane Cunzatu di Fulvio Marino, dovete anzitutto preparare l’autolisi, che rende l’impasto più lavorabile.
  2. Impastate tutta la farina con 650 grammi acqua e lasciate riposare il composto per 1 ora a temperatura ambiente.
  3. Aggiungete all’autolisi il lievito madre e 30 grammi di acqua, continuando ad impastare per alcuni minuti.
  4. Unite il sale, la restante acqua e l’olio a filo, mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo.
  5. Lasciate riposare in frigorifero per 12 ore.
  6. Stendete l’impasto sul piano infarinato di semola e formate dei filoni da 400 grammi.
  7. Panateli nel sesamo e lasciateli lievitare in un canovaccio infarinato uno vicino all’altro per circa 3 ore.
  8. Infornate a 240° e fate cuocere per circa 20 minuti.
  9. Sfornate, tagliare a metà e farcite con pomodori a fette, acciughe, primo sale, olio e origano.

Lievitazioni: Autolisi lasciata lievitare per 1 ora a temperatura ambiente; impasto lasciato lievitare 12 ore in frigorifero;
filoni lasciati lievitare per 3 ore a temperatura ambiente. Ecco il video.

Come fare il Pani Cunzatu di Fulvio Marino

Articoli correlati