Uno degli episodi bellici più intensi sarà rievocato a Cefalù domenica 13 ottobre, con un incontro che cancellerà odi e rivalità della guerra. Protagonisti furono quattro aerei inglesi, partiti dalla base alleata di Malta l’11 novembre del 1941. Avrebbero dovuto colpire un convoglio navale italiano che portava alcuni rifornimenti alle truppe in Libia, ma sbagliarono rotta e finirono sulla costa di Cefalù.

Dato che rimasero senza carburante, tentarono un ammaraggio. Tre aerei finirono in mare, cinque degli uomini dell’equipaggio si salvarono a nuoto e furono catturati. L’altro aereo riuscì invece ad atterrare sulla spiaggia, capovolgendosi. Fu così che uscirono indenni sia il pilota, Raymond Warren Taylor, che il mitragliere, entrambi presi prigionieri.

A distanza di quasi 80 anni, Luca Lazzara, pilota civile di Cefalù, è riuscito a ricostruire la vicenda, rintracciando una delle figlie di Taylor, Sally. La donna vive in Nuova Zelanda, dove si era trasferita la sua famiglia. Così, arriveranno in Sicilia dalla Nuova Zelanda e dall’Inghilterra i parenti di quei soldati, per partecipare alla giornata organizzata dal Comune di Cefalù.

Foto, Public Domain, Link