Alla scoperta dei dolci di Carnevale Siciliani più golosi.

  • Le festività in Sicilia sono sempre un’occasione per gustare deliziosi piatti tipici.
  • Quando arriva il Carnevale, in particolare, a essere protagonisti sono tanti dolci.
  • Scopriamo insieme quali sono i più buoni e come si preparano.

Non è una vera festa, se non passa anche dalla tavola. Questo semplice principio è sempre valido in Sicilia. Quando arriva una festività, essa porta con sé anche tante ricette gustose, che affondano le radici nella tradizione. In occasione del Carnevale, i dolci tipici proprio non possono mancare. Si tratta di un modo per mantenere sempre vivo il legame con il passato, conoscere la nostra terra e le sue tradizioni partendo proprio dalla sua anima più verace. Ogni famiglia ha la sua versione della ricetta, la prepara con amore e continua a tramandarla da una generazione all’altra. Sono più di semplici pietanze: sono una vera e propria festa della tavola, che nasce dal cuore. Scoprendo i migliori dolci siciliani di Carnevale, vi renderete conto che c’è molto di più delle chiacchiere. Prima di procedere, però, vogliamo rivelarvi qualche piccola curiosità su questa festa.

Le origini del Carnevale

La festa del Carnevale ha origini molto antiche, che partono da festeggiamenti latini e greci. Rispettivamente, si tratta dei “Saturnali” e delle “Dionisiache”, celebrazioni che includevano gruppi mascherati e carri allegorici. Il nome deriva dal latino “carnem levare”, cioè “eliminare la carne e si riferisce a quel periodo che precede il digiuno della Quaresima. In questo modo si configura una festa che sta in bilico tra sacro e profano. È, infatti, un momento di spensieratezza prima delle restrizioni quaresimali, incentrate su digiuno e astinenza. Proprio in previsione delle “ristrettezze”, ci si lascia andare agli eccessi, anzitutto a tavola. Ecco perché i dolci di Carnevale siciliani sono così buoni e ricchi!

Carnevale: ricette dei dolci siciliani

Per scoprire le ricette, vi basta cliccare sul nome del dolce.

  • Cominciamo dal dolce del Carnevale per eccellenza: le  Chiacchiere. Si preparano in tante parti d’Italia, ma in Sicilia si caratterizzano per l’utilizzo del Marsala nell’impasto. Esistono anche le Chiacchiere Ripiene, da farcire con ricotta e creme.
  • Altra preparazione famosissima è la Pignolata, che in Sicilia si prepara in diverse versioni. Di base, si tratta di palline di pasta fritta, sistemate proprio come una pigna. La Pignolata Messinese è bicolore, con una glassa al cioccolato o bianca. Esiste, altrimenti, la Pignolata al miele, farcita con miele e confettini colorati.
  • A Carnevale in Sicilia non possono mancare gli Sfinci: dorate frittelle di pasta che si possono gustare soltanto ricoperte di zucchero, con il miele o farcite di creme o uva sultanina. Sono buonissimi anche gli Sfinci di Riso, preparati, come suggerisce il nome, con il riso e profumate all’arancia e cannella.
  • Ciambelle fritte: che Carnevale sarebbe senza ciambelle? Sono davvero un classico. Rimanendo in tema, vi suggeriamo di provare le Graffe Catanesi, non rimarrete per niente delusi!
  • Cambiando area geografica, ci spostiamo a Messina per gusta le Fraviole alla ricotta: sono simili alle Cassatelle o Raviole di Ricotta, quindi non ci sono dubbi in merito alla loro bontà.
  • Chiudiamo in bellezza, facendo tappa in uno splendido borgo siciliano: Castelbuono. Qui si preparano le Teste di Turco, un dolce al cucchiaio davvero particolare. Viene realizzato con una sfoglia fritta e una crema di latte aromatizzata. Esistono anche le Teste di Turco di Scicli, che sono tutt’altra cosa (si tratta di grandi bignè farciti).

Articoli correlati