Avete mai sentito parlare dei Biscotti dello Sciatore di Zafferana Etnea? A inventarlo fu un pasticciere acese che lavorava nello storico bar del paese in provincia di Catania. Si tratta di un biscotto soffice ricoperto di cioccolato lavorato e raffinato in laboratorio. La ricetta è semplice, il risultato ricchissimo e goloso.

Inizialmente chiamato “Tripulinu”, poi “Regina della Neve”, gli fu infine attribuito il nome di “Biscotto Sciatore” perché era il preferito dagli sciatori del Club Alpino.

Questi, prima o dopo le loro escursioni sulle nevi dell’Etna, sostavano a Zafferana per fare il pieno di energie. Da lì la ricetta si è diffusa in tutta la fascia jonico-orientale dell’Etna, con molte varianti, come quelle al pistacchio o alla marmellata.

Ricetta Biscotto Sciatore

Ingredienti

  • 500 g di farina 00
  • 180 ml di latte
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 6 cucchiai di zucchero
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • una bustina di vanillina
  • scorza di un’arancia non trattata
  • 75 g di burro
  • 200 g di cioccolato fondente

Procedimento

  1. Sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido, quindi unite la farina e lavorate bene.
  2. Aggiungete, poco alla volta, lo zucchero, le uova, il sale, la vanillina, la scorza e il burro morbido a pezzetti.
  3. Quando l’impasto sarà omogeneo, coprite e fate lievitare per un’ora in un luogo tiepido.
  4. Versate sulla spianatoia e ricavate dei cilindri lunghi circa 10 centimetri.
  5. Metteteli su una teglia, foderata con carta forno e fate lievitare ancora un po.
  6. Infornate a 180°C per circa 15 minuti.
  7. Fate raffreddare.
  8. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, insieme a una noce di burro, quindi intingete la parte superiore dei biscotti.
  9. Fate asciugare su una griglia.

Buon appetito!

Foto di Daniele Pennisi