La Sicilia è ricca di leggende affascinanti. Tra queste, ve ne è una che ha animato in più di un’occasione le pagine della stampa locale. Stiamo parlando del fantasma della suora del mercato del Capo di Palermo, che attirò in pochissimo tempo l’attenzione di moltissimi curiosi.

Il luogo delle quotidiane apparizioni era (e continua ad essere) la chiesa della Madonna della Mercede. Ogni sera, giuravano i presenti, la suora compariva sul campanile. C’era chi rivolgeva una preghiera e chi semplicemente rimaneva a guardare. Per alcuni, addirittura, si sarebbe trattato di Santa Rita, la Santa degli Impossibili.

In breve, per un po’ di tempo molti gruppetti di curiosi hanno affollato lo spiazzale antistante la chiesa, tutti con il naso all’insù e le dita puntate a confermare l’apparizione.

La verità su fantasma del Capo

Ma qual è la verità sulla leggenda della suora fantasma del mercato del Capo di Palermo?

Il mistero fu presto svelato: non è altro che un gioco di luci creato dalle grosse travi che sostengono la struttura e dalle pareti scrostate all’interno del campanile. Nonostante le spiegazioni, c’è chi continua a chiedere ciecamente che si tratti di un miracolo e chi, invece, afferma con sicurezza di non averci mai creduto.

Sarà che alle volte c’è bisogno di credere nei “miracoli“, sarà che i luoghi avvolti da mistero acquisiscono sempre un po’ di fascino in più, sta di fatto che proprio in questi giorni si è tornato a parlare della leggenda della suora fantasma del mercato del Capo di Palermo. Le “apparizioni”, di fatto, pare non abbiano mai avuto fine.

Che sia una buona – e ulteriore – occasione per fare una passeggiata in questo storico mercato?

Foto Wikipedia – Credits