I maccarruna cu sucu ‘nta Maidda sono una tradizionale ricetta siciliana, tipica della cittadina di Termini Imerese (Palermo), dove sono diventati piatto del Carnevale. Il nome deriva proprio dalla “maidda”, cioè una vasca di forma rettangolare, realizzata in legno, in cui le famiglie contadine un tempo impastavano il pane.

In particolari occasioni, veniva anche utilizzata per la preparazione dei maccarruna: la pasta, condita con un ricco sugo, veniva servita nella maidda stessa e si consumava il pasto sedendosi intorno al grande contenitore.

I maccarruna dono simili a grossi bucatini e si ricavano all’uso della “disa“, una pianta (Ampelodesmos mauritanicus). In mancanza della “Disa”, si utilizzare il ferro da maglia sottile. Per prepararli, servono tempo e manualità. Dopo questa breve introduzione, vediamo insieme come si preparano i maccarruna cu sucu ‘nta maidda.

Ricetta maccarruna cu sucu ‘nta maidda

Ingredienti

  • 500 g di farina di semola di grano duro
  • 180 mlo di acqua
  • 7 g di sale
  • 500 g di polpa di maiale
  • 500 g di polpa di vitello
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 carote
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 1 costa di sedano
  • 200 g di concentrato di pomodoro
  • 1 l di salsa di pomodoro
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 2 chiodi di garofano
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 pizzico di cannella
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe
  • caciocavallo grattugiato

Procedimento

  1. Create la classica fontana con la farina, versatevi il sale e iniziate a versare l’acqua, poca alla volta.
  2. Impastate fino a quando la farina non avrà assorbito tutta l’acqua.
  3. Il risultato deve essere compatto e tenace.
  4. Per una buona riuscita dei maccarruna, l’impasto deve essere ben consistente.
  5. Avvolgete l’impasto con la pellicola trasparente e lasciatelo riposare per almeno mezzìora.
  6. Staccate piccoli pezzetti di impasto e realizzate bastoncini lunghi 4/5 centimetri, spessi 1 centimetro circa.
  7. Schiacciate l’impasto e poggiatevi sopra la disa.
  8. Avvolgetevi la pasta intorno e allungate, fino a raggiungere 15/20 centimetri.
  9. Estraete la disa.
  10. Fate asciugare i maccarruna su un bastone, che avrete ricoperto con un panno (vanno cucinati l’indomani).
  11. Per la salsa, realizzate un troto di prezzemolo, aglio, carote e sedano.
  12. Fatelo rosolare in un tegame con abbondante olio.
  13. Aggiugnete la carne, fatela rosolare e sfumate con il vino rosso.
  14. Unite in una ciotola la salsa di pomodoro e il concentrato.
  15. Versate la salsa nel tegame della carne e condite con sale, pepe, zucchero, chiodi di garofano macinati e un pizzico di cannella.
  16. Fate cuocere a fuoco basso, fino a quando la carne non sarà ben cotta e il sugo non sarà ristretto.
  17. Lessate la pasta, scolatela, conditela e completate con caciocavallo grattugiato.

Buon appetito!

Articoli correlati