Una ricetta ricca: Pasta di Cannaluvari.

  • I piatti siciliani di Carnevale sono un trionfo di gusto.
  • Che si tratti di dolci fritti o di primi, c’è solo l’imbarazzo della scelta.
  • La ricetta che vi suggeriamo oggi non delude mai, grazie a un ricco sugo a base di carne di maiale.

Ogni festività che si rispetti, in Sicilia, deve essere accompagnata da pietanze ricche e sostanziose. Il Carnevale non fa eccezione, anche in ragione del fatto che precede un periodo di ristrettezze alimentari, cioè la Quaresima. In concomitanza della celebre festa, si mangiano tanti dolci fritti, come le chiacchiere o le fraviole di ricotta, ma non solo. Anche la cucina “salata” fa la sua parte, proponendo alcuni piatti carichi di ogni ben di Dio. La pasta di Cannaluvari rispecchia a pieno ciò che abbiamo appena detto.

Si tratta di un primo che viene condito con un sugo di carne corposo e i piselli. Non è certo un piatto leggero, ma poco conta: l’importante è che sia buono – ed effettivamente lo è. Nella nostra Isola sono tante le preparazioni di pasta ispirate al Carnevale. Molto celebre nel Catanese, ad esempio, è la “pasta che cincu pittusa“, mentre in altre parti della Sicilia si preparano i maccarruna cu’ sucu ‘nta maidda, serviti dentro un tipico recipiente di legno (che si usa anche per fare il pane). Il Carnevale è la festa degli eccessi, a cominciare da quelli in cucina!

La ricetta

Ingredienti

  • 500 g di pasta tipo Paccheri
  • Passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • Carne di maiale a pezzettoni
  • Piselli
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

  1. Per fare la pasta di Cannaluvari, mettete anzitutto sul fuoco una pentola capiente contenente l’olio.
  2. Aggiungete cipolla tritata e lasciatela imbiondire.
  3. Unite la carne di maiale e fatela rosolare bene.
  4. In un secondo momento, aggiungete anche i piselli, il sale, il pepe e la passata di pomodoro.
  5. Mescolate bene.
  6. Fate cuocere a fuoco basso per circa 2 ore circa.
  7. Al termine della cottura, il pomodoro deve risultare denso e la carne del tutto cotta.
  8. Cuocete la pasta e aggiungete la salsa.
  9. Servite ben caldo.

Buon appetito!

Foto e ricetta di Cinzia Di Stefano

Articoli correlati