Il maltempo flagella la Sicilia. Dopo gli incendi che nei giorni scorsi hanno arrecato diversi danni, adesso è la volta dei nubifragi. A essere colpite dai temporali, alcune zone del Siracusano e del Catanese. Ad Avola, in particolare, è stato necessario l’intervento del Nucleo Sommozzatori dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Catania. Il livello dell’acqua, particolarmente alto in alcuni sottopassi, ha creato non pochi disagi.

Una forte mareggiata ha investito contrada Mare Vecchio: l’acqua ha invaso la carreggiata lungo il litorale, trascinando alcune auto in sosta. Per fortuna non vi erano passeggeri a bordo. Il lido di Noto è stato colpito da una tromba marina. I vigili del fuoco hanno lavorato senza sosta anche a Riposto e a Mascali: sono stati impegnati per allagamenti di abitazioni e garage, ma anche per soccorrere persone rimaste bloccate nella auto in panne.

Problemi anche a causa del vento: a Palermo sono caduti due grossi tronchi in piazza Indipendenza: due auto sono rimaste danneggiate.

La Protezione Civile ha diramato un’allerta gialla per la giornata di oggi, martedì 16 luglio. Ecco le aree interessate: Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Sud-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Nord-Orientale, versante ionico.