Vince il palermitano Orazio Mistretta.

  • Il Mediterranean Pizza Award alla pizza al pesto alla Trapanese con gamberi a crudo e zucchina fritta.
  • A proporla il piazzaiolo di Villa Epika di corso dei Mille, a Palermo, allievo del maestro Davide Fiore.
  • Ecco chi si piazzato al secondo e terzo posto.

Con la sua pizza al pesto alla Trapanese con gamberi a crudo e zucchina fritta ha conquistato il Mediterranean Pizza Award 2021. Il pizzaiolo palermitano Orazio Mistretta, di 23 anni, è salito così sul gradino più alto del podio. Mistretta è il pizzaiolo di Villa Epika, in corso dei Mille a Palermo, ed è allievo del maestro Davide Fiore. La competizione si è svolta presso il “Gelato e Pizza Village”. «Ho preparato un impasto poolish con 24 ore di fermentazione e altre 24 di maturazione. Farcitura con pesto alla Trapanese con pomodoro a cubetti, aglio e un tocco leggero di olio, gambero piccolo a crudo, zucchina fritta per il croccante e basilico. Il tutto abbinato a un bianco di Mazara frizzantino», ha spiegato il vincitore, che si definisce un «amante della pizza gourmet e degli ingredienti siciliani».

Mediterranean Pizza Award: il podio

Al secondo posto, si è classificato Corrado Bombaci, 28 anni di Avola, responsabile di una pizzeria a Taorminas. Terzo classificato Renzo Tafuri, 33 anni, di Messina, ma da due anni al lavoro a Palermo presso «La Corte dei Mangioni». In giuria con il presidente Maurizio Valguarnera, direttore del Village e chef della VeganOk Academy, lo chef Benedetto Priolo della Federazione italiana cuochi, il pizzaiolo milanese Danny Canzano (Danny’s), Nicola Francesca dell’Università di Palermo, l’enologo Vincenzo Naselli. Direttore tecnico del concorso Enrico Bianchini. Photo by Brenna Huff on Unsplash.

Articoli correlati