L’antica minestra siciliana dell’autunno

  • Pasta ca’ Pastigghia, come fare la minestra di castagne.
  • Ricca di gusto e profumata, è perfetta per i primi freddi.
  • Come farla in casa: ingredienti e procedimento.

Ancora una volta torniamo a curiosare negli antichi ricettari delle nonne siciliane, alla ricerca di preparazioni che solo la nostra Sicilia sa regalarci. Abbiamo trovato così ingredienti e procedimento per preparare una minestra siciliana di castagne. Un piatto semplice, ma dal sapore particolare. Una coccola per il corpo, ma anche per lo spirito. Si tratta di una di quelle preparazioni popolari, di cui oggi non si parla più. Eppure, un tempo, sulle tavole della nostra isola si servivano molto più spesso minestre che esaltavano ingredienti ricchi e nutrienti.

La Pasta ca’ Pastigghia si prepara con le castagne secche, che vengono messe in ammollo con largo anticipo. Si trattano, dunque, come legumi secchi. Quando le castagne sono di stagione, come in autunno, si possono tranquillamente usare quelle fresche, evitando così l’ammollo. Volendo, potete anche sostituire la pasta con il riso. Il piatto necessita di una cottura un po’ lunga, ma ne vale la pena. Provate a farlo, ad esempio, utilizzando la pasta mista o la margherita spezzata.

Quasi sempre si parla delle castagne come caldarroste, ma sono in realtà un alimento versatile. Potete utilizzarne la farina o, come nella ricetta di cui vi parliamo oggi, includerle in zuppe aromatiche, con alloro e finocchietto. Qualora le lessaste, otterreste una purea, perfetta per creare un “letto” per le verdure. Non dimentichiamoci, poi, degli strepitosi dolci di castagne. Gli appassionati non possono proprio farne a meno!

Ricetta Pasta cà Pastigghia

Ingredienti per 4 persone

  • 300 g di castagne secche;
  • 1 mazzetto di finocchietto selvatico;
  • 1 foglia di alloro;
  • 200 g di pasta corta;
  • 1 cipolla;
  • 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva;
  • Pecorino grattugiato;
  • Sale.

Procedimento

  1. Mettete le castagne a bagno per una notte.
  2. Sciacquatele e trasferitele in un tegame con la cipolla tritata, il finocchietto (mondato e sminuzzato) e l’alloro.
  3. Coprite con abbondante acqua fredda.
  4. Cuocete fino a quando le castagne cominceranno a disfarsi.
  5. Regolate di sale.
  6. Versate la pasta e portate a cottura.
  7. Irrorate la minestra con l’olio e servitela calda, accompagnando con il pecorino.

Buon appetito! – Foto: Dennis TangLicenza.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati