Come fare la Pasta Co Maccu.

La Festa di San Giuseppe in Sicilia è accompagnata da tanti piatti deliziosi. In particolare, quando si parla dei primi piatti, non si può fare a meno di citare il celebre macco di fave (u maccu). Se non sapete cosa è, ve lo spieghiamo subito: si tratta di una crema preparata con le fave, che si consuma da sola (come se fosse una minestra, ma più consistente) oppure insieme alla pasta. A Catania si prepara una deliziosa Pasta co Maccu. Tradizionalmente, la si consumava nelle classiche “Tavolate di San Giuseppe”, un momento di partecipazione collettiva. La ricetta è molto semplice e prevede l’utilizzo delle fave secche. Proprio perché i legumi sono secchi, dovete pensare alla preparazione in anticipo, mettendoli a mollo. Per il resto, leggendo il procedimento, vi renderete conto che tutto molto semplice. Con il macco che vi avanza, inoltre, potete preparare un delizioso antipasto: il macco fritto (la ricetta è qui).

Ricetta della Pasta co Maccu

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di spaghetti;
  • 1 cipolla bianca;
  • 500 g  di fave secche;
  • olio extravergine d’oliva;
  • sale;
  • pepe nero;
  • ½ cucchiaino di bicarbonato.
  • finocchietto selvatico fresco (opzionale).

Procedimento

  1. Per fare la Pasta co Maccu, mettete le fave in un recipiente a bagno la sera prima di cucinarle.
  2. Trascorso il tempo necessario, mettete in una pentola capiente le fave ed aggiungete acqua abbondante per coprire totalmente.
  3. Unite il bicarbonato e un pizzico di sale.
  4. Iniziata la cottura, le fave faranno in superficie una schiuma bianca.
  5. Togliete la schiuma con un cucchiaio di legno, senza toccare le fave.
  6. Aggiungete un filo di olio e continuate la cottura per altri 40/45 minuti.
  7. Prima di aggiungere la pasta, controllate che le fave siano cotte: devono avere una consistenza cremosa.
  8. Aggiungete gli spaghetti spezzati, quindi continuate la cottura..
  9. Mescolate spesso: il macco di fave ha l’abitudine di attaccarsi alla pentola.
  10. Quando la pasta è cotta, togliete dal fuoco e impiattate.
  11. Vi consigliamo di completare con un filo di olio a crudo, pepe nero macinato fresco e del finocchietto selvatico fresco.

Buon appetito!

Articoli correlati