Primosale fatto in casa, ci avete mai pensato? Fare il formaggio in casa non è difficile, ma non è una di quelle preparazioni che realizziamo spesso. Il motivo è che, magari, pensiamo sia un po’ troppo difficile. È vero, fare in casa il proprio formaggio richiede tempo e pazienza, ma vale la pena di cimentarsi almeno una volta nell’impresa. Il primo sale è un formaggio molto amato in Sicilia, che deve la sua notorietà al sapore e alla consistenza davvero tipica. Per una riuscita ottimale della ricetta, dovete avere un termometro da cucina: è fondamentale! Gli ingredienti sono pochi. Essendo un formaggio fatto in casa, è prevista la presenza dello yogurt, oltre al caglio liquido. Dopo queste doverose premesse, diamoci da fare.

Primosale fatto in casa

Ingredienti

  • 4,5 l di latte intero fresco pastorizzato
  • 100 g di yogurt bianco naturale
  • 3,5 g di caglio liquido
  • 70 g di sale fino

Procedimento

  1. Per realizzare il primosale fatto in casa, dovete anzitutto versare il latte in una pentola.
  2. Fatelo arrivare alla temperatura di 42°C in modo graduale.
  3. Spegnete e aggiungete lo yogurt.
  4. Mescolate e unite il sale.
  5. Mescolate bene con una frusta, affinché il sale si sciolga del tutto.
  6. Fate freddare il composto fino a 38°C, quindi versate il caglio e mescolate brevemente.
  7. Coprite con un coperchio e fate riposare per 50 minuti.
  8. Trascorso il tempo necessario, il composto si sarà rappreso.
  9. Procedete con il primo taglio della cagliata, affondando la lama del coltello nel composto, effettuando delle incisioni in
  10. modo da ottenere dei quadrati di 4 centimetri per lato.
  11. Prima di tagliare i quadrati a metà, fate passare dai 10 ai 15 minuti.
  12. Avrete, dunque, dei quadrati di 2 centimetri per lato.
  13. Tagliateli nuovamente, in modo perpendicolare, e fate riposare per 15-20 minuti.
  14. Raccogliete la cagliata con le fuscelle (13 centimetri di diametro e 8 centimetri di profondità).
  15. Pressate con le mani la cagliata, eliminando buona parte del siero.
  16. Riempite le fuscelle, pressando.
  17. Quando le fuscelle saranno riempite e ben schiacciate, fate riposare per 15 minuti, quindi capovolgete il primosale sulla mano e rimettetelo nella fuscella, ma capovolto.
  18. Fate riposare per 15 minuti e ripetete, capovolgendo ancora.
  19. Ripetete per altre 2 volte, rispettando sempre i tempi di riposo.
  20. Coprite con la pellicola e mettete in frigo per almeno 2 ore.
  21. Togliete la pellicola e mangiate anche subito. Il primosale fatto in casa si conserva in frigo, coperto, per massimo 3 o 4 giorni.

Buon appetito!

Articoli correlati