Caponata di Pesce Spada, un nome una garanzia! Si tratta di una ricetta sfiziosa, un ottimo modo per iniziare il pasto. La caponata è un simbolo della Sicilia in tutto il mondo. Oltre alla classica, a base di melanzane, ne esistono diverse versioni, come quella di carciofi o di zucca. La caponata di pesce spada unisce il sapore delle melanzane, molto amato, a quello del pesce, per un insieme di gusto che riesce a conquistare tutti. Nella sua versione classica la caponata, diffusa in tutto il Mar Mediterraneo, è generalmente utilizzata oggi come contorno o antipasto, ma sin dal XVIII secolo costituiva un piatto unico, accompagnata dal pane. Nel palermitano, in omaggio alla tradizione, che voleva che la caponata accompagnasse il “capone”, (la lampuga), si prepara la variante con il pesce spada. Vediamo insieme come.

Ricetta Caponata di Pesce Spada

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di pesce spada;
  • 4 melanzane;
  • 1 grosso sedano;
  • 1 cipolla;
  • 300 g di olive verdi;
  • 3 cucchiai di capperi  salati;
  • 6 dl di salsa di pomodoro fresco;
  • sale e pepe q.b.;
  • 1/2 bicchiere di aceto;
  • 1 cucchiaio di zucchero;
  • olio extravergine d’oliva

Procedimento

  1. Come primissima cosa lavate per bene le melanzane e togliete il picciolo assieme alla punta dell’ortaggio.
  2. Fatele a cubetti corposi e friggeteli in olio caldo.
  3. Poi metteteli da parte a sgocciolare, magari su una carta assorbente.
  4. Il prossimo step richiede di dedicarsi al sedano.
  5. Togliete tutte le foglie verdi e tagliatelo a pezzi.
  6. Poi sbollentatelo in acqua salata.
  7. Infine mettetelo da parte.
  8. Ora è il turno della cipolla che va soffritta.
  9. Quando sarà imbiondita, tuffate il pesce spada (fatto a cubetti di media grandezza) nella stessa padella e fate rosolare per un paio di minuti.
  10. Poi aggiungete in ordine il sedano (che avevate messo da parte poco prima), le olive (snocciolate), i capperi (dissalati) e la salsa di pomodoro.
  11. Con mano leggera pizzicate un po’ di sale e di pepe e lasciate cuocere.
  12. Solo a cottura quasi ultimata aggiungete le melanzane e date il tempo agli ingredienti di sposarsi.
  13. Non avete finito. Ora c’è un dettaglio che fa tutta la differenza del mondo.
  14. Sciogliete lo zucchero nell’aceto e versatelo in padella facendo sfumare.
  15. Bene, non resta che far riposare e servire preferibilmente fredda.

Buon appetito!

Ricetta di Viola Dante

Foto

Articoli correlati