La sfida a colpi di street food siciliano.

Quando si parla dei pezzi di rosticceria siciliana, è difficile scegliere quale sia il più buono. O, almeno, ognuno ha il suo preferito che, tuttavia, può variare a seconda dei luoghi in cui lo si mangia. Passando da una provincia all’altra, infatti, è difficile che una di queste specialità mantenga il suo primato perché, ammettiamolo: è facile trovare pezzi fatti “ad arte” in Sicilia. Così, spostandosi nelle diverse località, si può sempre provare una nuova esperienza del gusto, fatta di ricchi ripieni,  fritture croccanti e morbida pasta brioche.

Rizzuola vs. Arancina: qual è più buona?

A conferma di quanto abbiamo appena detto, è arrivato un post di Lorenzo Biagiarelli, social chef e food blogger, noto per la sua presenza nel programma di Rai1 “È Sempre Mezzogiorno“. In questi giorni Biagiarelli si trova in vacanza in Sicilia insieme alla compagna, Selvaggia Lucarelli. Tra le foto scattate in terra sicula ce n’è una che vede in primo piano un capolavoro dello street food: la Rizzuola. Si tratta di una pasta brioche con ripieno di ragù di carne, che viene panata e fritta. Semplicemente irresistibile, al punto che il food blogger ha lanciato una vera e propria sfida tra pezzi. Ecco come.

Ecco cosa ha scritto Lorenzo Biagiarelli «Tesi: secondo me la rizzuola, brioscia fritta dopo un giro nel pangrattato e ripiena di ragù coi piselli (e qui c’era anche una punta di besciamella), è più buona dell’arancin*. Smentitemi nei commenti». Ora, sappiamo bene che, di fronte a questa domanda, non poteva che aprirsi un dibattito. Alcuni non hanno voluto sentire ragioni, confermando il primato delle arancine, ma molti hanno sostenuto la tesi che vede il primato delle rizzuole. Non è mancato, poi, chi ha definito “inopportuno” questo confronto. Immancabili i numerosi consigli su dove mangiare i pezzi migliori, così come gli elenchi di prelibatezze che sarebbe opportuno assaggiare. Foto: Lorenzo Biagiarelli.

 

Articoli correlati