Gli sfinci sono dolci siciliani della tradizione. Una ricetta classica, semplicissima e golosa, tipica delle festività natalizie. In particolare, in occasione della vigilia dell’Immacolata, il 7 dicembre, non possono mancare nelle tavole di Sicilia.

Si tratta di piccole frittelle, create con una pastella, rivestite di zucchero semolato. Anche in questo caso, la semplicità paga: con pochi ingredienti si ottiene un dolce delizioso. Esistono anche in versione salata (trovate la ricetta qui). Ecco come si cucinano.

Ricetta Sfinci Siciliane

Ingredienti

  • 250 g di farina
  • 6 uova
  • dl d’acqua
  • 1 cucchiaio di strutto
  • 1/2 cucchiaio di zucchero semolato
  • buccia di limone grattugiata
  • olio
  • sale
  • cannella

Procedimento

  1. Preparate la pasta: in una casseruola portate a bollore l’acqua con lo strutto, lo zucchero e un pizzico di sale.
  2. Ritirate il recipiente dal fuoco, unite tutta in una volta la farina, mescolate bene, ponete di nuovo sul fuoco, fate asciugare bene l’impasto, ritiratelo e lasciatelo intiepidire.
  3. Incorporate un uovo alla volta e la buccia di limone grattugiata.
  4. Lavorate con energia il composto quasi fosse una pasta brioche.
  5. Preparate gli sfinci: spennellatevi d’olio la mano sinistra, prendete una piccola porzione d’impasto e datele la forma di una pallina.
  6. Bucatela al centro con il manico di un cucchiaio di legno spennellato d’olio e fatela scivolare in una padella colma d’olio ben caldo.
  7. Così di seguito. Friggete pochi sfinci alla volta girandoli continuamente, sgocciolateli su carta da cucina.
  8. Passateli nello zucchero semolato e, se volete, anche nella cannella.

Buon appetito!