Avete mai sentito parlare degli sgombri lardiati? Si tratta di un secondo piatto siciliano di pesce molto gustoso. Leggendo il nome si potrebbe pensare che c’entri in qualche modo il lardo… ma non è così!

Come accade spesso per la cucina siciliana, alle volte i nomi nascondono una sorpresa. Il termine lardiato, secondo alcuni, si riferisce al fatto che il condimento a base d’olio è molto unto, mentre secondo altri è legato al fatto che la consistenza del pesce è morbida, tanto che quasi si scioglie in bocca.

Abbiamo stuzzicato la vostra curiosità con la storia di questo piatto, adesso è il momento di scoprire come si prepara.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 sgombri
  • 500 g di pomodori maturi
  • 1/2  bicchiere di olio extravergine d’oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • 3 cucchiai d’aceto bianco
  • origano
  • sale e pepe

Procedimento

  1. Pulite con cura gli sgombri.
  2. Lavateli e asciugateli, quindi cospargeteli di sale.
  3. Pelate i pomodori, privateli dei semi e dei filamenti. Spezzettateli.
  4. Pestate l’aglio nel mortaio con una presa di sale e aggiungete i pomodori.
  5. Pestate ancora per qualche istante e versate il composto ottenuto in una terrina.
  6. Incorporate l’olio, l’aceto, un pizzico di origano, una spolverata di pepe e regolate di sale.
  7. Amalgamate con cura e tenete da parte.
  8. Scaldate la griglia e arrostite i pesci.
  9. Trasferiteli in un piatto da portata, irrorate con il condimento preparato e servite.

Buon appetito!