RaiL’incanto dei paesaggi della fiction Makari di Rai1.

  • Luoghi di Màkari, un viaggio alla scoperta della Sicilia.
  • La serie tv ambientata nel Trapanese ha regalato scorci di località di mare siciliane, ma non solo.
  • Da San Vito lo Capo a Scopello, dalla Riserva dello Zingaro a Castellammare del Golfo, c’è tanto da vedere.

Le fiction girate in Sicilia regalano paesaggi eccezionali. Gran parte del successo di queste serie televisive deriva dalla bellezza della nostra isola, con i suoi scorci sul mare e le località in cui il tempo sembra essersi fermato. Tra i panorami che più affascinano gli spettatori, ci sono senza ombra di dubbio quelli della fiction Màkari. La serie, ispirata ai romanzi di Gaetano Savatteri, è andata in onda su Rai1, rendendo immediatamente iconiche le località della provincia di Trapani. Che si trattasse di un’area molto bella, lo si sapeva già. Grazie alla fiction è diventata ancora più celebre, generando grande curiosità intorno ai luoghi di Màkari. Proprio il nome della serie indica già una nota località di mare, un piccolo borgo a due passi da alcune delle località più amate dai vacanzieri. Scopriamo, dunque, quelle località, con un piccolo tour dove il mare è più blu.

La fiction Makari ha per protagonista Saverio Lamanna (l’attore Claudio Gioè), un ex giornalista che torna nella sua Sicilia dopo aver perso il lavoro. Qui ritrova l’amico di vecchia data Peppe Piccionello (Domenico Centamore) e conosce Suleima (Ester Pantano), che diventerà la sua fidanzata. Lamanna ha una predisposizione naturale per le investigazioni, quindi si trova a risolvere casi in modo inusuale. Sullo sfondo c’è una Sicilia dai tramonti mozzafiato, autentica e anche semplice: ecco cosa abbiamo visto su Rai1.

Luoghi di Màkari: San Vito lo Capo e le spiagge

Partiamo proprio da Màkari. Si tratta di una piccola frazione, un pugno di case abbarbicate sul costone della montagna che offre splendidi tramonti sul Monte Cofano. La costa è un susseguirsi di scogliere e calette suggestive: Bue Marino, Isulidda, Caletta Rosa e Baia Santa Margherita. Lo sguardo può spaziare dalla piana dell’Egitarso alle falesie di Cala Mancina, passando dalla Torre Isulidda. Al tramonto la scena scalda gli occhi e il cuore. Insieme a Castelluzzo, Macari ha saputo conservare un’anima incontaminata ed è questo il suo punto di forza, oltre a una posizione invidiabile. Poco distanti, infatti, troviamo alcune località ricche di fascino. San Vito lo Capo, con la sua lunga spiaggia di sabbia finissima, è stata definita “Caraibi di Sicilia“. L’acqua è cristallina e il mare assume tante tonalità diverse, con le palme che guardano verso il cielo. E non finisce qui.

Gli altri luoghi della fiction Màkari di Rai1

Nelle puntate di Màkari, abbiamo visto la Riserva dello Zingaro, un angolo di paradiso. Qui avviene un incontro unico tra la natura verde e l’acqua di un blu meraviglioso. Un luogo perfetto per chi è alla ricerca di relax, ma ama anche esplorare e passeggiare: le calette offrono scorci inimitabili. Si tratta della prima riserva istituita in Sicilia, con ben 7 chilometri di costa e circa 1700 ettari di natura incontaminata. Le riprese sono state effettuate anche a Castellammare del Golfo, una località affacciata sul golfo di Trapani, ricca di storia e di cultura. Per non parlare delle celebri cassatelle di ricotta. In tv abbiamo anche visto Scopello, il micro-borgo con la celebre Tonnara. Anche qui il mare è splendido e l’antica Tonnara, risalente al XIII secolo, rende il paesaggio davvero unico. Dalla natura alla storia, la fiction di Rai1 ci ha mostrato anche Trapani, Erice e Segesta, con il meraviglioso Tempio che svetta e racconta il passato. Anche le cave di marmo di Custonaci hanno vissuto il loro momento di gloria, conquistando un posto tra i luoghi di Màkari. Foto: Maurizio Di Stefano.

Articoli correlati