Pollara, a Salina, è l’unica spiaggia-paese d’Italia. Forse non tutti lo sanno, ma la Sicilia detiene anche questo primato. Pollara, frazione di Malfa, è un tesoro segreto della penisola italiana ed è una delle spiagge più amate dell’arcipelago delle Isole Eolie.

Questa spiaggia così speciale si trova all’estremità nord-occidentale dell’isola è protetta da ripide pareti a strapiombo (quelle del vulcano inattivo).

Per raggiungerla, bisogna percorrere un sentiero scosceso, che dista circa 30 minuti dal centro abitato di Pollara. La fatica verrà premiata, perché questo luogo ha un fascino e una bellezza unici nel loro genere. Sorge sugli antichi resti di un cratere vulcanico, oggi parzialmente sprofondato nelle acque cristalline. Troverete una stretta lingua di sabbia, alla quale si arriva attraversando ginestre e felci, cactus e glicini.

Foto di Davide Saieva

La parete rocciosa racconta la storia del luogo, così come le antiche casette dei pescatori, convertite oggi in depositi per la pesca e collegate tra loro da ripide scalette. Uno scenario quasi surreale, in cui il tempo sembra essersi fermato, impossibile da trovare altrove. Proprio accanto alla baia, inoltre, nella zona delle Balate si può ammirare un arco costruito interamente dall’erosione del vento. Si dice che dalla spiaggia di Pollara si goda di uno dei tramonti più belli al mondo: il sole si accende di colori forti e scende placidamente accanto a Filicudi e Alicudi.