Decima edizione dell’evento dedicato alla viticoltura eoliana.

  • Malvasia Day, la decima edizione a Salina.
  • Appuntamento il 20 luglio 2021: sarà la festa di un vino leggendario, ma non solo.
  • È la celebrazione dell’identità culturale ed enologica delle Isole Eolie.

La viticultura delle Isole Eolie è straordinaria e unica per molti motivi. È un simbolo di tenacia e di forza, di caparbietà e di capacità di produrre eccellenze anche in condizioni molto particolari. Questa tradizione siciliana sarà protagonista nella giornata del 20 luglio 2021, in occasione del Malvasia Day, in programma a Salina. Si tratta della decima edizione del festival, la prima organizzata dal Consorzio di tutela della Malvasia, dopo le edizioni presso la Tenuta di Capofaro della famiglia Tasca d’Almerita. Sarà possibile degustare i vini delle cantine Barone di Villagrande, Caravaglio, Colosi, D’Amico, Fenech, Hauner, Punta Aria, Tenuta Capofaro e Virgona. Per la prima volta aderiscono anche Barbanacoli, Eolia e Tenuta di Castellaro. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Malvasia Day 2021 a Salina: il programma

A inaugurare il Malvasia Day 2021 sarà la narrazione del tema della storia del vitigno e del suo indissolubile legame con il territorio. Si comincia alle ore 18, a Palazzo Marchetti, nell’abitato di Malfa, con un incontro storico-letterario, alla scoperta di testimonianze anche tratte dal libro di Marcello sajia, “Malvasia delle Lipari, storia dell’antico passito eoliano”. A seguire, dalle ore 19,30,  nella piazza antistante il municipio di Malfa, 12 produttori offriranno in degustazione al pubblico la loro Malvasia, nelle varie versioni, dalla secca, alla dolce naturale, alla passita. Scopriamo qualcosa di più sulla Malvasia.

Le Malvasie sono un ampio ed eterogeneo gruppo di vitigni, coltivati in particolare nel bacino del Mediterraneo. Il nome Malvasia deriva da Monemvasia (Logothetis, 1965), un antico porto commerciale della Grecia. Il primo documento che cita il vino Malvasia è del 1214, quando un cittadino di Epheso (Grecia), riferisce di vino chiamato “Monovasia” e “Monemvasias”. In Sicilia si coltiva soprattutto sull’isola di Salina ed è poco coltivata nelle altre isole dell’Eolie (Lipari e Vulcano). È presente anche in alcuni vigneti del messinese e del catanese. Inoltre è coltivata in Sardegna, Spagna e Croazia sempre in piccole aree. Il Malvasia Day è un’ottima occasione per conoscerla meglio. Photo by Thomas Schaefer on Unsplash.

Articoli correlati