Gli appuntamenti del 16 e 17 luglio 2021.

  • Terzo weekend con RestART: Palermo riparte dai suoi siti culturali.
  • La manifestazione registra numeri da record e continua con un ricco calendario di eventi e aperture.
  • Cosa fare nel fine settimana.

Sono stati 3500 i visitatori che, durante i primi due fine settimana di luglio, hanno visitato alcuni tra i siti più suggestivi di Palermo e il terzo weekend con RestART ha tutte le carte in regola per replicare questo successo. In tanti hanno ammirato il Teatro Massimo e la cupola del Monastero di Santa Caterina. Per quanto riguarda gli eventi speciali di Palazzo Gangi e Palazzo Butera, hanno fatto registrare il sold out. Grande affluenza anche sulle terrazze di Palazzo Abatellis, per la rassegna “I mestieri dell’arte” e ottimi riscontri per la mostra dedicata al boudoir di Franca Florio, alla Palazzina dei Quattro Pizzi all’Arenella. Con queste premesse, dunque, andiamo alla scoperta degli appuntamenti di venerdì 16 e sabato 17 luglio.

Partiamo con i siti visitabili in notturna il 16 e 17 luglio (vi consigliamo sempre di verificare gli orari sul sito  www.restartpalermo.it: chiesa e cupola di Santa Caterina; cappella del Raffaello allo Spasimo; Archivio storico comunale; Palazzo Abatellis, Palazzo Mirto, la Cuba, la Necropoli punica, la Loggia  dell’Incoronazione, Palazzo Branciforte, Villa Zito, Teatro Massimo, Oratorio dei Bianchi, chiesa della Catena, chiesa di San Giovanni degli Eremiti, oratorio di San Lorenzo, oratorio di San Mercurio, oratorio di Santa Cita, oratorio del SS.Rosario in San Domenico. Passiamo agli eventi speciali.

Terzo weekend con RestART, gli eventi

Villa Niscemi – Venerdì 16 luglio – Il ritratto di Charlotte de France, due turni: alle 17.30 e alle 18.30. Biglietto: 3 euro. In collaborazione con la Settimana delle Culture, sarà possibile ammirare il meraviglioso dipinto che ritrae Charlotte de France, figlia di Maria Antonietta e Luigi XVI.  La principessa diciottenne è ritratta senza gioielli, con una cuffia nera sul capo, indossa un abito scuro e impugna con la mano destra una pergamena nella quale si leggono le prime frasi del testamento del padre. Sarà la professoressa Maria Antonietta Spadaro a presentare al pubblico il ritratto di Charlotte.

Palazzina Cinese – Venerdì 16 luglio – Dalle 19,30 alle 23 sarà aperta a dimora di campagna della famiglia reale dei Borbone delle Due Sicilie, Ferdinando di Borbone e Maria Carolina d’Asburgo-Lorena, fuggiti da Napoli in seguito all’arrivo delle truppe napoleoniche. Biglietto: 3 euro.

Palazzo Chiaramonte – Venerdì 16 luglio – Dalle 20 alle 24. Biglietto: 3 euro. Apre, in collaborazione con Coopculture, il possente edificio noto come lo “Steri” (da “hosterium”, palazzo fortificato) fatto realizzare da Manfredi I Chiaramonte a piazza Marina. Racchiude sette secoli di arte e di storia della Sicilia.

Carceri dei Penitenziati  – Venerdì 16 luglio – Dalle 20 alle 24. Biglietto: 3 euro. Aprono in collaborazione con Coopculture. L’edificio venne realizzato tra il 1603 e il 1605 dall’ ingegnere del Regno Diego Sanchez, quando le Carceri Filippine, presenti all’interno di palazzo Chiaramonte non erano più sufficienti per il crescente numero di reclusi. Primo esempio di edilizia carceraria a Palermo, originariamente era collegato allo Steri attraverso una scala in pietra. L’edificio è costituito da otto celle al piano terra e sei al piano superiore.

Palazzo Abatellis – Venerdì 16 luglio – Alle 21, nell’ambito de “I Mestieri dell’arte”,  Iano Monaco, presidente dell’ordine degli architetti, conversa con la giornalista Giovanna Cirino sull’architettura e l’arte. Biglietto: 3 euro.

Palazzo Butera  -Venerdi 16 e Sabato 17 luglio alle 19. Biglietto: 10 euro. Percorsi di approfondimento guidati da storici dell’arte.

Casa Florio, Quattro Pizzi – Venerdì 16 e sabato 17 luglio dalle 18 alle 23. Biglietto 7 euro online – 8 euro in loco. Mostra: “Donna Florio, il boudoir  ritrovato”.

Oratorio dei Bianchi – Dalle 19.30 –  Biglietto 3 euro – “La Statua del Re” realizzata da Procopio Serpotta nel 1727, per 20 anni lasciata nei depositi del polo di palazzo Abatellis, oggi restaurata grazie all’iniziativa dell’associazione Amici dei Musei siciliani con il sostegno della Fondazione Sicilia e il Consorzio Pragma che ha curato il restauro.

Oratorio di San Mercurio – Venerdì 16 e Sabato 17 – Dalle ore 19,30 – Biglietto 3 euro. “Reluceo” Video Installazione. La video Installazione “Reluceo” dell’artista Dario Denso Andriolo veste il magnifico Oratorio di San Mercurio di luci e proiezioni. Uno spettacolo multimediale che unisce la storia alla modernità per una fruizione innovativa del bene storico-culturale.

Cappella dell’Incoronazione – Biglietto: 3 euro. Alle 19,30 si potrà ammirare  la personale “Morte – Death” dell’artista Reinhard Zich, a cura di Günther Oberhollenzer, curatore della Galleria della Bassa Austria, Museo d’arte di Krems.

Tutti i giorni e gli orari per le visite e per gli eventi speciali vanno verificati all’interno del sito www.restartpalermo.it

Articoli correlati