Nella top 10 dei film consigliati da Netflix c’è anche “Una boccata d’aria“, uscito nelle sale il 7 luglio e ora disponibile nella piattaforma di streaming famosa in tutto il mondo. Una pellicola in cui c’è tanta Sicilia, con Aldo Baglio, Tony Sperandeo, Sergio Vespertino e il piccolo Samuel Cusimano.

Su Netflix “Una boccata d’aria”

Il protagonista del film è proprio Aldo Baglio, che in questa occasione recita senza i suoi storici compagni Giovanni e Giacomo. Veste i panni di Salvo, un emigrato che fa ritorno nella sua terra d’origine, la Sicilia, dopo aver ricevuto la triste notizia della morte del padre.

A vestire i panni del genitore è Tony Sperandeo. Sebbene sia una notizia triste, Salvo non sembra particolarmente interessato al funerale del genitore, considerati i pessimi rapporti che avevano. Gli interessa molto di più, invece, l’eredità, cioè la casa di famiglia, poiché non naviga nell’oro. La sua attività, una pizzeria aperta a Milano, rischia il fallimento e la vendita del casale ereditato sarebbe una buona soluzione.

Salvo, però, deve fare i conti con il fratello Lillo, molto attaccato alla famiglia e alla sua terra, con cui non parla da anni. Così il protagonista si trova a scontrarsi con un passato che pensava di aver lasciato ormai fuori dalla sua vita. Proprio in questo passato entra in gioco il piccolo attore Samuel Cusimano, che interpreta Lillo da bambino nei vari flashback.

Samuel ha già alle spalle tante esperienze nel mondo dello spettacolo, sebbene sia molto giovane (ha 12 anni): “Ha cominciato facendo il modello già dall’età di 3 anni – racconta la madre, Nadia Modica, al Giornale di Sicilia -. Ma non si è fermato solo a questo: studia anche teatro ed è stato protagonista di alcuni cortometraggi”.

Adesso la grande occasione nel film con Aldo Baglio, “Una boccata d’aria“: “Si è presentato per i provini e il regista, Alessio Lauria, ne è rimasto innamorato – prosegue la madre -, hanno fatto vari incontri e così è cominciata la sua avventura in questo importante set”.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati