Un autentico prodotto siciliano.

  • Zucchina lunga siciliana, cucuzza longa, zucca serpente: chiamatela come volete, è importante che sia buona!
  • Sapore caratteristico e forma particolare, una regina delle ricette estive.
  • Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Il viaggio alla scoperta dei prodotti tipici siciliani offre infiniti esempi delle eccellenze del nostro territorio. A seconda delle stagioni è possibile trovare vere e proprie prelibatezze, che spesso si caratterizzano in modo unico. Durante l’estate, ad esempio, quando si passa davanti i banchi del fruttivendolo non si può fare a meno di notare una varietà di zucchina molto particolare: la chiamano zucchina lunga siciliana, cucuzza longa o anche zucca serpente di Sicilia. Si presta a tante interpretazioni, come la strepitosa pasta con la zucchina fritta, ed è buonissima anche a spezzatino o ripiena. Scopriamo insieme qualcosa di più.

Zucchina lunga siciliana, regina dell’estate

Difficile che i siciliani rinunciano alla cucuzza longa in estate. Vera e propria regina della tavola, è versatile e facile da cucinare. Ha una forma caratteristica e un sapore molto particolare, che si presta a tante ricette deliziose, tutte legate alla tradizione. La zucchetta da pergola (Lagenaria longissima) è nota anche come zucca serpente di Sicilia, e non è difficile intuire perché. Si tratta di una pianta appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee. Produce frutti allungati: nella coltivazione a pergola pendono in basso, mentre nella coltivazione su terreno assumono la forma di un serpentello. Le zucchine sono strette e lunghe (possono anche raggiungere più di un metro). Ma scopriamo anche di più.

La zucchina lunga siciliana si coltiva in climi temperati, dal mese di aprile, e raggiunge in breve delle dimensioni ragguardevoli. Si raccoglie da giugno a settembre, ma le cime (i tenerumi) si raccolgono già dal mese di maggio. Si adatta bene a diversi tipi di suolo e predilige quelli sabbiosi e leggeri, ricchi di sostanza organica. Come abbiamo anticipato, nella stagione estiva non manca mai sulle tavole dei siciliani. Si comincia, naturalmente, dalla minestra di tenerumi, per procedere con spezzatini e altri primi piatti davvero deliziosi. Foto: ©Siciliafan.it.

Articoli correlati