I sapori di Sicilia incontrano quelli tipicamente lombardi in un’arancina abbastanza insolita. A lanciare l’arancina alla milanese è un ristorante meneghino, che si chiama Putìa. Si tratta di un’arancina preparata con risotto allo zafferano con midollo e ossobuco di manzo.

Un omaggio a Milano e alla sua più celebre ricetta, che tuttavia parte da una solida certezza siciliana: l’arancina (o arancino, a seconda dell’area geografica della Sicilia di riferimento). Sulle pagine de Il Giorno è riportata la ricetta dell’arancino alla milanese: ecco come si prepara.

Ingredienti per 10 arancine

  • 600 gr di riso vialone
  • 1,7 litri di brodo di verdure
  • 1 bustina di zafferano
  • 750 g ossobuco
  • 200 g di farina 00
  • 350 g di acqua per la pastella
  • pangrattato
  • soffritto (1 carota, 1 cipolla, 1 costa di sedano)

Procedimento

  1. Tostare il riso nella cipolla precedentemente resa trasparente nel burro.
  2. Versare mezzo bicchiere di aromatico Arneis e aggiungere gradualmente il brodo bollente.
  3. Dopo 15 minuti incorporare parmigiano, burro, midollo e i pistilli di zafferano.
  4. Il riso va cotto al dente.
  5. Far raffreddare.
  6. Infarinare l’ossobuco e cuocerlo nel burro aggiungendo del vino bianco.
  7. Quando è stracotto, tagliare finemente la carne in punta di coltello.
  8. Modellare le arancine e aggiungere il ripieno.
  9. Conservare in frigo per almeno tre ore.
  10. Preparare la pastella.
  11. Impanare le arancine seguendo la sequenza pastella-pangrattato. Non usare l’uovo per l’impanatura.
  12. Friggere in olio ben caldo.

Buon appetito!