I carciofi in pastella sono un grande classico del mese di dicembre in Sicilia. Questa ricetta, insieme a quelle di cardi e broccoli in pastella, non manca sulle tavole dei siciliani, a partire dalla vigilia dell’Immacolata. Un “finger food”, per usare un termine in voga oggi, sfizioso, che nasce come cibo di strada che si prepara nelle friggitorie.

Le verdure siciliane in pastella fanno bella mostra di sé insieme a panelle, crocché e altre specialità dello street food.

Ci sono diverse versioni della pastella. C’è chi la prepara solo con acqua e farina, o con la birra, e chi aggiunge lievito di birra e la lascia lievitare prima di immergervi i carciofi.  La ricetta che vi proponiamo, predilige quest’ultima opzione.

Ricetta Carciofi in pastella

Ingredienti

  • 6 carciofi
  • 400 g di farina rimacinata
  • 15 g di lievito di birra
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • sale
  • acqua tiepida

Procedimento

  1. Preparate innanzitutto la pastella.
  2. In una ciotola mettete la farina e al centro il lievito e lo zucchero che scioglierete con un po’ d’acqua.
  3. Aggiungete il resto della farina e dell’acqua e lavorate l’impasto con la mano o con una frusta a mano, fino ad ottenere una pastella morbida ed elastica.
  4. Coprite con uno strofinaccio e lasciate lievitare per almeno due ore fino a quando raddoppia di volume.
  5. Nel frattempo, pulite i carciofi eliminando le foglie più dure e la parte superiore con le spine, ma lasciando circa 2-3 cm. di gambo.
  6. Tagliate i carciofi in 6 o 8 spicchi a seconda della grossezza ed eliminate la barbetta e le spine centrali.
  7.  Immergeteli in acqua e succo di limone.
  8. Quando la pastella è pronta, scolateli e sciacquateli.
  9. Passateli uno alla volta nella pastella e aiutandovi con due cucchiai, raccogliete i carciofi ben avvolti nella pastella e tuffateli nell’olio bollente.
  10. Attendete che facciano la crosticina e poi abbassate la fiamma in modo che possano cuocere dentro senza bruciare la pastella esterna.
  11. Metteteli a sgocciolare sulla carta assorbente e serviteli ben caldi.

Buon appetito!

Ricetta e foto

Articoli correlati