La vera storia della casa più famosa d’Italia.

Tra le case più famose d’Italia ce n’è una che si trova in Sicilia. È una villetta molto celebre, che abbiamo visto tante volte in tv e che ospita il Commissario più amato del nostro Paese. Avrete già capito che parliamo della casa di Montalbano. Si trova proprio sulla celebre spiaggia di Punta Secca, una frazione di Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa. La villetta ha un profilo inconfondibile, con il balconcino che guarda al mare, in cui Salvo Montalbano ama bere un caffè consumare i pasti preparati dalla cara Adelina. Questi luoghi hanno conosciuto grande notorietà grazie alla fiction di Rai1, ma sapete come è nato tutto? Ve lo raccontiamo subito.

Casa di Montalbano

La Casa di Montalbao a Punta Secca – Foto di Roberto Taurasi.

Casa di Montalbano, tutte le curiosità

Punta Secca viene chiamata dalla gente del luogo “a sicca“. Questo probabilmente, deriva dagli scogli che si trovano proprio davanti la spiaggia, che danno vita a una secca. Proprio davanti il mare c’è la villetta di Salvo Montalbano. Un’abitazione ormai nota in tutto il mondo, in cui si può anche soggiornare. Prima di diventare la casa di Montalbano, però, è stata molte altre cose. Se non ci credete, continuate a leggere.

Ai primi del Novecento la struttura di Punta Secca era un magazzino per il pesce. Qui si trattavano, si salavano e si essiccavano le sarde e le acciughe, proprio sulla verandina affacciata sulla spiaggia. Nel 1904 Giovanni Di Quattro, nonno dell’attuale proprietario, la acquistò per la modica cifra di 4mila lire. Sistemò l’edificio, a quel tempo in condizioni un po’ precarie, e lo trasformò in una casa. E oggi è la casa di Montalbano. La località di Punta Secca era amata da Leonardo Sciascia e Gesualdo Bufalino ma, soprattutto, da Elvira Sellerio. Proprio lei si innamorò di quest’angolo di Sicilia e affittò per le vacanze una casa poco distante. Da una chiacchierata tra i Sellerio (editori dei romanzi di Montalbano), Sciascia e Bufalino nacque l’idea: trasformare i romanzi di Andrea Camilleri in film. Ecco cosa accadde dopo.

Invitarono Andrea Camilleri a Punta Secca e tutto il resto è storia. Quella villetta divenne un’icona, in quanto casa di Montalbano, quindi fu trasformata in un bed and breakfast di successo. I viaggiatori di tutto il mondo vengono qui, desiderosi di vivere, almeno per qualche giorno, proprio come il celebre commissario. All’interno ci sono gli arredi del Novecento, proprio quelli che si vedono nella fiction. Ci si sveglia, dunque, nel letto di Montalbano, ci si affaccia sulla terrazza e si scende per una nuotata nel mare siciliano. Da qui si può iniziare un bel tour nei luoghi di Montalbano, un’esperienza indubbiamente da provare.

Articoli correlati