Dal Giappone alla Sicilia, per saperne di più sulle case a 1 euro a Gangi. L’iniziativa mirata a recuperare gli edifici, già messa in atto in diverse località dell’Isola, ha attirato e continua ad attirare l’attenzione degli abitanti di ogni latitudine.

Adesso, la professoressa Chie Nozawa della Tokyo University è arrivata in visita nel comune madonita, per condurre alcune interviste e analizzare il successo dell’iniziativa, che prevede la cessione a un prezzo simbolico di vecchi immobili del centro storico.

Nozawa è stata accolta dal sindaco di Gangi, Francesco Migliazzo, e da Ignazio Tuzzolino, uno dei proprietari degli immobili già acquisiti e ristrutturati, che collabora con l’amministrazione comunale.

“Per noi è stato un onore ospitare e collaborare con la professoressa Nozawa – ha detto il sindaco Migliazzo – la visita ha avuto come obiettivo la conoscenza del fenomeno delle case ad un euro. La docente che è anche un ingegnere ha voluto acquisire la nostra esperienza e valutare la possibilità di replicare l’iniziativa in Giappone dove si registra analogo fenomeno dello spopolamento e lo svuotamento dei centri abitati ”.

La Sicilia, dunque, fa scuola e le case a 1 euro a Gangi diventano oggetto di studio. Una dimostrazione del fatto che l’interesse verso l’isola continua a crescere.