Il marchio D&G è tornato in Sicilia.

Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno, infatti, scelto Siracusa per celebrare il decennale dell’Alta Moda del loro brand.

Ieri sera, venerdì 8 luglio, alla Grotta dei Cordari nel parco archeologico della Neapolis, la prima di quattro serate evento: la presentazione delle creazioni di Alta Gioielleria.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sharon Stone (@sharonstone)

I due stilisti, in un luogo incantevole recentemente riaperto al pubblico, hanno voluto raccontare il Mito di Aretusa: gioielli esposti all’interno delle teche e attori che si muovevano in mezzo agli ospiti. I figuranti hanno creato un’atmosfera magica: sull’acqua un tappeto di rose e la ninfa aretusa, la prediletta di Diana, trasformata in sorgente, e la storia d’amore con il fiume Alfeo. Mentre nelle teche risplendevano le gemme preziose su collane, orecchini e anelli.

E ieri sera erano presenti i primi VIP: le attrici Sharon Stone ed Helen Mirren, l’imprenditrice Kris Jenner (madre di Kim Kardaschian), Corey Gamble, personaggio televisivo afroamericano e dirigente d’azienda, compagno di Kris Jenner, e Kitty Spencer, modella, nipote di Lady Diana. Presente anche il regista premio Oscar Giuseppe Tornatore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sharon Stone (@sharonstone)

Gli ospiti si sono trasferiti poi al teatro greco di Siracusa dove hanno assistito ad uno spettacolo per la regia di Davide Livermore con il soprano Mariam Battistelli.

Stasera, invece, ci sarà la sfilata di Alta Moda – collezione donna in piazza Duomo: una spettacolare passerella, lunga centinaia di metri, è stata realizzata al centro della piazza, ricreando i materiali della Cattedrale di Siracusa che sarà da scenografia naturale.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

Articoli correlati