Quando si parla di dolci siciliani, c’è solo l’imbarazzo della scelta. In occasione di festività e ricorrenze, come la Pasqua, alle delizie preparate durante tutto l’anno se ne aggiungono alcune ancora più particolari.

I dolci siciliani di Pasqua affondano le radici nella tradizioni, ricordano tempi antichi, propongono sapori inusuali. Dalle torte ai biscotti, passando attraverso alcune preparazioni uniche nel loro genere, grandi e piccini hanno tante specialità a disposizione.

10 dolci siciliani che bisogna mangiare a Pasqua

  1. Quaresimali. Iniziamo da qualcosa di semplice. Sono biscotti molto facili da preparare, simili nella ricetta a quelli che si consumano in tante parti d’Italia.
  2. I’ Cosi i’ Pasqua. Le “Cose di Pasqua” sono dei dolci tipici di Castelbuono. Sono antichissimi e venivano preparati con uova freschissime, zucchero e farina, secondo un rituale molto suggestivo e costituivano la colazione di tutta la famiglia per la mattina di Pasqua, dopo il digiuno del venerdì Santo e del sabato.
  3. Cuddura cu l’ova. Si tratta di un dolce dalla forte simbologia. È un grosso biscotto, cui viene data una forma particolare, che ingloba un uovo sodo.
  4. ‘Mpanatigghi. Sono tipici del Modicano. Nella forma sono simili ai ravioli e all’interno hanno un ripieno fatto con cioccolato, mandorle e carne.
  5. Cassata. Non può e non deve mangiare la regina dei dolci siciliani. Un trionfo di colori, anzitutto, che racchiude un morbido ripieno a base di crema di ricotta.
  6. Cassata al forno. Alcuni preferiscono la cassata al forno, quindi la includiamo nell’elenco (non ci facciamo mangiare niente!). In questo caso, l’esterno è un friabile guscio di pasta frolla. Non cambia la bontà del ripieno.
  7. Panini di cena. Profumatissimi e morbidi, sono tipici del Messinese.
  8. Cassatelle. Possono essere quelle del Trapanese, fritte e ripiene di crema di ricotta, o quelle di Agira, che hanno un guscio di pasta frolla.
  9. Pecorella di Martorana. È un dolce della tradizione, che in tanti preparano in famiglia. Ha il gusto di mandorla della pasta reale e un aspetto festoso e decorato.
  10. Agnello di Favara. Variazione sul tema della pecorella di Pasqua, è un’eccellenza siciliana che si prepara con pasta reale e un delizioso ripieno al pistacchio.