Dopo il caldo anomalo di lunedì 3 febbraio e parte di oggi, martedì 4 febbraio, la situazione sta per cambiare notevolmente dal punto di vista del meteo. Durante la giornata di oggi, impetuose correnti di origine artica raggiungeranno l’Italia, dopo temperature con valori piuttosto anomali e superiori ai 18° al Nordovest e al Centro-Sud.

I venti ruoteranno nel corso del pomeriggio da Maestrale, diventando sempre più forti. Temporali e locali grandinate dalla Romagna scenderanno verso Marche, Abruzzo e Molise, raggiungendo in serata e in nottata anche il Sud. Sulle restanti regioni sarà prevalente il sole e i venti puliranno il cielo, che diventerà così estremamente terso.

Mercoledì 5 febbraio si entrerà nel vivo dell’attacco polare. I venti molto forti di Tramontana potranno provocare intense mareggiate su gran parte delle cose, soprattutto su quelle del versante adriatico e del basso Tirreno (Isole Eolie, Sicilia, Calabria).

Si prevedono temporali e rovesci nevosi sopra i 3-600 metri interesseranno Abruzzo, Molise, Puglia, l’Irpinia, gli Appennini meridionali e la Sicilia Nordorientale. Le temperature crolleranno notevolmente, rispetto ai giorni precedenti, anche di 15°C.

La situazione rientrerà già nella giornata di giovedì, quando tornerà l’alta pressione, anche se ci sarà ancora qualche ultima precipitazione sul Nordest della Sicilia.

Articoli correlati