Il riconoscimento per lo scrittore siciliano.

  • Gaetano Savatteri cittadino onorario di San Vito lo Capo.
  • L’autore di “Quattro indagini a Màkari” ha ricevuto la pergamena dal sindaco.
  • Dai suoi romanzi è stata tratta la fiction di successo Màkari, in onda su Rai1.

Con i suoi romanzi ha ispirato la fiction Màkari, un grande successo della stagione televisiva di Rai1, e ha raccontato alcuni dei luoghi più belli della costa del Trapanese. Ragioni, queste, più che valide per conferire allo scrittore siciliano Gaetano Savatteri la cittadinanza onoraria del comune di San Vito lo Capo (nel cui territorio rientra proprio la frazione di Macari). Il sindaco, Giuseppe Peraino, gli ha conferito il riconoscimento in una cerimonia ufficiale, che si è svolta nel giardino di Palazzo La Porta, in occasione del terzo appuntamento della rassegna “Libri Autori & Bouganville“.

La pergamena al “papà” di Saverio Lamanna

Gaetano Savattaeri cittadino onorario di San Vito lo Capo: l’autore di “Quattro indagini a Màkari“, edito da Sellerio, ha ispirato la serie tv con Claudio Gioè, Domenico Centamore ed Ester Pantano, andata in onda nella scorsa primavera su Rai1. Un successo da record, pronto per replicarsi: dal 13 settembre, infatti, partiranno le nuove riprese per la seconda stagione. Savatteri ha avuto il riconoscimento per “le le straordinarie qualità di scrittore – si legge nella delibera di Giunta – che ha saputo interpretare con rara sensibilità e raffinata prosa il territorio di Macari e San Vito lo Capo, cogliendo con i suoi romanzi, gli aspetti naturalistici e paesaggistici di un lembo di Sicilia vocato alla bellezza“. “Abbiamo voluto conferire – ha detto il sindaco – il massimo riconoscimento che un Comune può assegnare, quello di cittadino onorario, ad una persona che si è distinta nella sua arte, quella del racconto, manifestando grande amore per San Vito lo Capo”.

Gaetano Savatteri cittadino onorario di San Vito lo Capo

Una grande soddisfazione per lo scrittore, che ha commentato dicendo:  «È la prima cittadinanza onoraria che ricevo, un bel riconoscimento che mi emoziona e che accolgo proprio per l’amore che nutro per questo territorio che, oltre alla bellezza, ha qualcosa in più: la capacità di accogliere, che il vero valore aggiunto”. Foto: Roberto Fontana – CC Attribution 2.0 Generic.

Articoli correlati